2001 da ricordare per Arm. Ora tocca al 2002

Dopo aver riportato un incremento del 42% nei profitti prima delle tasse per l’intero anno fiscale appena conclusosi, ora lo sviluppatore di chip inglese si aspetta che il trend positivo possa proseguire anche nel 2002

Un anno da ricordare il 2001, almeno per Arm che
ha visto i propri profitti - prima delle tasse - crescere del 42% rispetto
all'anno precedente. Ma come sempre i numeri sono più eloquenti, ed ecco allora
che i 35,4 milioni di sterline riportati un anno fa si sono trasformati
in 50,3 milioni. E ora, neanche a dirlo, lo sviluppatore inglese spera di
poter contare sul trend positivo anche per l'anno fiscale recentemente
inaugurato, e nonostante il clima di difficoltà che continua a permeare il mercato
dei chip.
Intanto, nell'ultimo trimestre del 2001, Arm ha
riportato un incremento dei profitti prima delle tasse, anno su anno, pari
a un +38%, e firmato una quindicina di nuove licenze per i propri chip.
Rispetto al medesimo periodo dell'esercizio precedente, le vendite sono
cresciute del 35%, fino a toccare quota 40,2 milioni. Rispetto all'intero anno,
le vendite sono, invece, cresciute del 45%, attestandosi a quota 146,3
milioni di sterline.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome