Dopo la versione per iOS arriva anche quella per Mac, della nuova generazione del password manager 1Password 7. Dopo una fase beta di alcune settimane ora è disponibile sul sito dello sviluppatore e sul Mac App Store.

Per prima cosa, 1Password 7 è un aggiornamento a pagamento e una app separata e distinta, su Mac App Store. La licenza d’uso è disponibile attraverso due modalità. La prima, imboccata dall’azienda già da tempo, è l’abbonamento al servizio. Chi dispone di una 1Password membership a pagamento riceve l’ultima versione gratuitamente. Chi possiede una licenza standalone per la versione 6, ha due scelte per aggiornare. La prima è sottoscrivere l’abbonamento. La seconda è di acquistare una licenza di tipo one-time purchase. Quest’ultima non è economica, ma viene offerta in un primo periodo limitato con uno sconto speciale per il lancio. La licenza standalone è singola, personale e legata alla piattaforma. La nuova versione 1Password 7 è in arrivo anche su Windows nelle prossime settimane, come acquisto separato.

Le novità di 1Password 7

1Password mini è stato arricchito di numerose funzionalità e dotato di una propria finestra, con un nuovo look. Quando si è nel browser, mini offre suggerimenti su elementi che ci potrebbero servire. L’integrazione con le app permette ai suggerimenti di funzionare con qualsiasi app aperta supportata. Insieme al drag & drop dei dati di login, ciò rappresenta un notevole risparmio di tempo. Inoltre 1Password mini consente di effettuare diverse operazioni di modifica.

1Password 7Il redesign non è limitato all’ambiente mini ma continua in tutta l’app, a partire dal lock screen. Nella finestra principale c’è ora una nuova sidebar, con un tema scuro e uno stile semplificato. Il nuovo look consente di focalizzare l’attenzione sugli elementi che ci interessano. Anche il dettaglio di ciascun elemento acquisisce maggiori funzionalità, come la formattazione delle note con Markdown. È stato migliorato il layout delle finestre dell’app così come gli elementi tipografici, con un nuovo font custom. L’organizzazione degli elementi è resa più semplice dalla possibilità di nidificare i tag. Il dettaglio di un elemento può poi essere staccato in una propria finestra separata.

Gli sviluppatori hanno inserito diversi strumenti per accrescere la sicurezza delle password. Ad esempio avvisi su cattive abitudini e password molto vulnerabili. Oppure come l’integrazione con il servizio Have I Been Pwned di Troy Hunt e altri. Ci sono numerose altre novità nell’ultimo 1Password 7. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito dello sviluppatore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome