Windows Vista: Microsoft prepara una nuova politica di licensing

A quindici giorni dal rilascio al mercato aperto del nuovo sistema operativo, Microsoft studia politiche di incentivazione, inclusi bonus per l’acquisto di licenze aggiuntive.

Microsoft si starebbe apprestando a mettere a punto un'offerta commerciale
legata a Windows Vista per l'acquisto, a prezzo scontato, di licenze aggiuntive
del nuovo sistema operativo.

Già a Redmond si è fatto festa per il buon
lancio "business" di Windows Vista: a distanza di un mese dall'introduzione sul
mercato del sistema operativo, indirizzato al mondo business, le vendite hanno
superato quelle registrate a suo tempo nel primo mese di commercializzazione di
Windows 2000 e sono appena al di sotto quelle registrate a Novembre 2001, un
mese dopo l'immissione sul mercato di Windows XP.

In entrambi i casi,
tuttavia, l'inizio della commercializzazione non fu separato (clientela business
prima, utenti "consumer" poi).

Quando mancano una quindicina di giorni
alla partenza della commercializzazione di Vista "consumer", arriva la notizia
che molto probabilmente la società guidata oggi da Steve Ballmer, offrirà agli
utenti di Vista "Ultimate" la possibilità di acquistare due licenze accessorie
del sistema operativo ad un prezzo agevolato compreso tra 50 e 100 Dollari.


La promozione dovrebbe tuttavia escludere tutti gli utenti di Vista
"Ultimate" che abbiano trovato il sistema operativo già preinstallato sul loro
personal computer.

Sottolineiamo che il DVD d'installazione di Vista
contiene tutte le varie versioni del sistema operativo: la procedura di setup
provvede a caricare quella corretta sulla base dei codici inseriti dall'utente.


Con questo meccanismo, Microsoft sarà in grado di permettere lo sblocco
di una specifica versione di Vista senza fornire supporti DVD aggiuntivi ma
semplicemente comunicando le nuove chiavi personali all'utente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here