Western Digital rileva Read-Rite

L’obiettivo dell’acquisizione del costruttore di testine per hard disk è quello di svincolarsi da terzi e ottimizzare la pianificazione e la flessibilità produttiva. Bene il primo trimestre 2004, che ha fruttato un +23% in valore rispetto al 2003

14 novembre 2003 Secondo le previsioni di Idc,
sino al 2007 il mercato degli hard disk in ambito It presenterà un tasso di
crescita medio del 7,4%, con punte del 13,2% e del 13,3% nei settori mobile ed
enterprise. Sul versante desktop si dovrebbe riscontrare un più "modesto" +5,1%,
ma va fatto notare che in questo segmento già quest'anno si dovrebbero superare
160 milioni di pezzi venduti, mentre portatili e server a fine anno dovrebbero
ospitare rispettivamente 40.000 e 22.000 hard disk.


Una crescita importante, sottolinea Western Digital, e ciò
senza considerare le potenzialità che si prospettano a fronte dell'impiego di
dischi fissi in prodotti di elettronica di consumo (come per esempio i nuovi
videoregistratori) e nelle console per i videogame (prime fra tutte le nuove
Playstation). Così, per meglio affrontare le nuove prospettive di mercato, la
società californiana ha deciso di acquistare Read-Rite, società che deteneva la
leadership del settore delle testine per hard disk ma che ha dovuto chiudere i
battenti a causa della forte contrazione dei prezzi di vendita.


Volevamo svincolarci dai produttori di testine, sostengono i responsabili di
Western Digital, perché tale segmento sta vivendo un periodo davvero caotico,
che nel giro di poco tempo ha portato il numero di player da otto a tre. Il
costo globale dell'operazione si aggira sui 180 milioni di dollari e prevede
l'acquisizione di tutte le attività di Read-Rite, degli stabilimenti e dei
brevetti.


L'avere un maggiore controllo sulla produzione delle testine permetterà a
Western Digital di gestire meglio la pianificazione e la flessibilità
produttiva. Ma anche di ottimizzare la supply chain, ottenendo costi strutturali
più competitivi.


La società, lo ricordiamo, ha chiuso il primo trimestre dell'anno fiscale
2004 con un fatturato di 714 milioni di dollari (+23% rispetto al medesimo
periodo dell'esercizio precedente) e un profitto di 5 milioni di dollari. Su
quest'ultimo valore ha influito pesantemente l'acquisizione di Read-Rite, senza
la quale il profitto sarebbe salito a 53 milioni di dollari. Da notare che
nell'ultimo quarter la società ha venduto 11,3 milioni di hard disk, ovvero il
31% in più rispetto al primo trimestre 2003.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here