Web services avanti tutta

Iona ristruttura l’offerta in due principali gamme: una collegata all’integrazione dei Web services e l’altra agli application server.

I Web services e le tecnologie Eai stanno convergendo con crescente evidenza. La stessa Iona Tehcnologies, società che ha costruito la propria notorietà nell'integrazione applicativa, ha reso noto un piano di ristrutturazione capace di farle sfruttare i risultati conseguiti nell'Eai per rilasciare nuove offerte in ambito Web services. Fa parte di questa visione strategica la riorganizzazione dell'offerta in due principali gamme: una collegata all'integrazione dei Web services e l'altra agli application server. Proprio il vice presidente della società ha tenuto a sottolineare quanto la prima di queste piattaforme rappresenti il punto di incontro dell'offerta business-to-business di Iona, con l'Eai e l'XmlBus, il toolkit per lo sviluppo di Web services. In base ai piani della società, la ristruttrazione delle gamme colmerà il divario tra l'iniziativa Microsoft .Net e un ampio numero di sistemi legacy incaricati dell'archiviazione dei dati, strumenti essenziali per il successo dei Web services. Oltre a Iona, anche Silverstream ha reso noto di essersi riposizionata nel segmento dei Web services. Attualmente la società commercializza già due piattaforme, una per lo sviluppo di portali e l'altra per l'integrazione Xml.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here