Viaggia a 210 GHz l’ultimo transistor al silicio messo a punto da Ibm

Ibm ha raffinato la propria tecnologia di produzione della giunzione silicio-germanio ed è riuscita a realizzare transistor particolarmente sottili. Il risultato: le informazioni corrono più veloci o alla stessa velocità ma usano meno energia. Il …

Ibm ha raffinato la propria tecnologia di produzione della giunzione silicio-germanio ed
è riuscita a realizzare transistor particolarmente sottili. Il
risultato: le informazioni corrono più veloci o alla stessa velocità ma usano
meno energia.
Il nuovo transistor
può infatti lavorare a 210 GHz impiegando soltanto 1 mA di corrente elettrica oppure,
se si preferisce, è circa l'80% più veloce rispetto alla tecnologia
attuale ma l'energia che usa è la metà.
I primi chip che impiegheranno la nuova tecnologia saranno
quelli destinati al networking e saranno volti a favorire la
conduzione dei dati sulle reti a fibre ottiche ad alta
velocità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here