Via libera ai nuovi domini Internet per le imprese

Rivoluzione per i Top Level Domain: le aziende potranno usare il proprio nome come dominio. Si parte dal 12 gennaio 2012. I costi? 185.000 dollari.

Con 13 voti a favore, 1 contrario e 2 astenuti, il board dell'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) ha approvato a Singapore una vera  propria rivoluzione nel mondo del Web.

I top level domain (TLD) passeranno infatti dagli attuali 22 (i classici .com, .org, .edu e via dicendo, ai quali si devono aggiungere i suffissi nazionali come il .it), a un numero potenzialmente infinito perché potranno essere usati nomi immaginari, in qualsiasi lingua.

Bisogna però sottolineare due aspetti:

  • Il primo è che i nuovi domini devono fare riferimento al mondo industriale, alla geografia o ad aspetti etnici.
  • Il secondo è che i costi non sono certo alla portata di tutti. Si vocifera di 185.000 dollari (con un canone annuale pari a 25.000 dollari)

Si tratta di un cambiamento epocale e che trasformerà in modo in cui le organizzazioni hanno strutturato la propria presenza sul Web, visto che le aziende potranno crearsi il proprio dominio “.miaimpresa”.

Considerando però gli esborsi non certo contenuti sarà più facile vedere domini .microsoft o .ibm piuttosto che .rossiefigli.

Inoltre, i classici TLD potrebbero arricchirsi con nuovi suffissi quali .car, .love, .movie, .web.

Probabilmente non mancheranno questioni di tipo legale. Molti ricorderanno la disputa che ha visto protagonisti la Apple di Steve Jobs e la Apple, casa discografica dei Beatles. Nel caso di aziende con lo stesso nome, chi avrà titolo di accaparrarsi il dominio?

La decisione di procedere con i nuovi TLD è stata costellata da anni di discussioni, dibattiti, delibere, accelerazioni e dietro-front. Basti pensare che il cosiddetto Applicant Guidebook, la guida che spiega come fare richiesta di nuovi domini, è passata attraverso 7 revisioni differenti, per tenere conto degli oltre 1.000 commenti e osservazioni.

Icann procederà una compagna di informazione globale per spiegare i dettagli e gli impatti sulle imprese. Le richieste per i nuovi nomi verranno accolte dal 12 gennaio 2012 al 12 aprile 2012.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here