Vale quasi 306 milioni di macchine il mercato mondiale dei pc

Inziano ad arrivare i primi dati consuntivi. Per Gartner il quarto trimestre è finalmente di ripresa. Palmares ad Hp, ma Acer insegue.

Cominciano ad arrivare i dati di consuntivo sul mercato mondiale dei pc per il quarto trimestre dello scorso anno e per l'intero 2009.
Dati preliminari, va detto, ma che delineano la situazione.

Secondo Gartner negli ultimi tre mesi dell'anno le vendite mondiali di pc hanno raggiunto e superato i 90 milioni di unità, con una crescita del 22,1% rispetto al pari periodo dell'anno precedente. Una crescita davvero importante, anche se, va precisato, deve essere messa in raffronto con un pari trimestre particolarmente debole nel 2008.

Nondimeno, Gartner si spinge a parlare di ripresa, sottolineando come questa sia decisamente più evidente per Stati Uniti e Asia-Pacifico, mentre per l'area Emea, entrata nel flusso negativo della crisi con qualche mese di ritardo rispetto alle altre due aree geografiche, il volano non è ancora del tutto riavviato.
Il dato positivo, tuttavia, è che sia l'Emea, sia l'America latina, sia il Giappone hanno chiuso le trimestrali con un segno positivo.

Naturalmente , e ovviamente non desta stupore, la crescita delle vendite è guidata dalla domanda di notebook e netbook per il mercato consumer e dunque orientata alla fascia low-price dell'offerta.

Per quanto riguarda la classifica dei fornitori, nel quarto trimestre il primo posto va ad Hp, con 17.792 milioni di unità, in crescita del 24,9% anno su anno e pari a una share del 19,8%.
La segue Acer, con 10,1 milioni di unità e una crescita del 41,5%. Acer, va detto, si afferma come leader del segmento di macchine al di sotto dei 500 dollari in molti mercati chiave.
Dell è terza, con 10,3 milioni di macchine e una crescita più contenuta del 5,7%. Va sottolineato, tuttavia, che la società texana ha scelto una politica di prezzi meno aggressiva dei suoi concorrenti, con l'obiettivo di proteggere la propria profittabilità.
Recupera bene Lenovo, con 7,8 milioni di macchine e una crescita del 42,2% mentre al quinto posto si colloca Toshiba, con 4,8 milioni di macchine, in crescita del 31,2% anno su anno.

Per quanto riguarda la sola area Emea, dove il trimestre si è chiuso a 29,6 milioni di macchine, in crescita del 3,5% anno su anno, il palmares spetta ad Hp, che chiude a 6 milioni di macchine, con un calo del 2,6%, seguita da Acer, a 5,8 milioni, in crescita del 37,1%. Terza è dell, con 2,7 milioni e una crescita del 2,8%, seguita a sua volta da Asus, con 2,3 milioni di unità, con un +18,4%. Quinta posizone per Tshiba, che chiude a 1,7 milioni, perfettamente in linea con il precedente esercizio.

Interessanti anche i dati sull'intero 2009.
Il mercato mondiale vale 305,8 milioni di macchine, con una crescita del 5,2% rispetto all'anno precedente.
Il 19,3% di questo mercato è nelle mani di Hp, che consegna quasi 59 milioni di pc, seguita da Acer, che si ferma alla soglia dei 40 milioni, con una crescita (la più importante tra i primi cinque vendor) del 29,4%. Dell chiude terza. Con 37,3 milioni di pezzi, in calo del 9,1%, seguita da Lenovo (24,7 milioni di macchine) e Toshiba (15,4 milioni).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here