Vaciago: la crisi va ancora capita

Nell’introdurre i lavori dell’Innovation Forum 2009 e parlando della situazione in corso, l’economista Giacomo Vaciago (nella foto) si è chiesto se avrà ragione chi crede ai miracoli oppure chi prospetta una crisi lunga. Una terza ipotesi parla di recu

Nell'introdurre i lavori dell'Innovation Forum 2009 e parlando della situazione in corso, l'economista Giacomo Vaciago (nella foto) si è chiesto se avrà ragione chi crede ai miracoli oppure chi prospetta una crisi lunga. Una terza ipotesi parla di recupero classico, con l'economia che dopo aver toccato il fondo riparte con una certa costanza. «Le nostre aziende - ha osservato - hanno ancora le virtù di prima, ma manca la domanda». Però qualche segnale positivo esiste e anche in Italia, con «prezzi e tassi così bassi si sta ricostituendo il potere d'acquisto».


I problemi del nostro paese sono sempre gli stessi: «Da 15 anni cresciamo meno del resto d'Europa e da tre non cresciamo del tutto». La questione principale riguarda la produttività: «In Italia si lavora poco e male», ha sentenziato l'economista, ricordando l'importanza delle nuove tecnologie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here