Una risposta a Microsoft da 3Com e Ibm sul mercato degli handheld

In risposta all’annuncio del Palm Pc da parte di Microsoft, Ibm e 3Com stanno preparando, per il mese di marzo, un annuncio comune dei rispettivi prodotti PalmPilot, anche per approfittare di un trend di mercato che sembra finalmente favorevole a quest

In risposta all'annuncio del Palm Pc da parte di Microsoft, Ibm e 3Com
stanno preparando, per il mese di marzo, un annuncio comune dei rispettivi
prodotti PalmPilot, anche per approfittare di un trend di mercato che
sembra finalmente favorevole a questo genere di dispositivi handheld.
Per 3Com si tratta della nuova versione del proprio fortunato PalmPilot,
conosciuta con il nome in codice di Rocky e, dunque, per forza di cose,
molto aggressiva. Sarà raddoppiato lo spazio per la memoria di base,
upgradabile fino a 4 Mb e il microprocessore sarà un Motorola di nuova
generazione, capace di funzionare a una velocità superiore del 25-50%
rispetto all'attuale DragonBall. Lo schermo sarà ancora in bianco e nero,
ma sarà possibile sincronizzare il dispositivo attraverso la rete, dunque
anche in remoto. La disponibilità è prevista per il primo trimestre di
quest'anno. Più avanti nell'anno è previsto l'arrivo di una versione pi
ù
leggera e sottile del prodotto.
3Com ha anche concluso un importante accordo con la Symbol Technologies,
azienda che controlla, a livello mondiale, l'80% del mercato degli scanner
e dei terminali portatili per la grande distribuzione. Symbol dovrebbe
rilasciare una versione del PalmPilot con modem Ethernet wireless a 2,4 GHz
fornito dalla Proxim. Si tratta solo di una delle prime mosse di una
strategia votata alla "verticalizzazione" della propria soluzione handheld.
Ibm, che si è sin qui limitata a porre il proprio marchio WorkPad sul
PalmPilot, ha previsto per il prossimo prodotto di inserire funzionalità
per utenti di tipo aziendale, come componenti di Lotus Notes o software di
comunicazione, in particolare HotSynching, che consente di aggiornare il
server senza essere alla scrivania. A LotusSphere, inoltre, è previsto il
lancio di una campagna di sconti, una maggior attenzione verso gli
sviluppatori terzi e la disponibilità di applicazioni per il retail, la
sanità o il data warehousing.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here