Un portal video per Picturetel

PictureTel, in futuro, sarà una società più orientata al Web. La prima traccia della rinnovata filosofia si ritrova in Visual Collaboration for the Net, una strategia Internet-oriented progettata per portare verso un maggior numero …

PictureTel, in futuro, sarà una società più orientata al Web. La prima
traccia della rinnovata filosofia si ritrova in Visual Collaboration for
the Net, una strategia Internet-oriented progettata per portare verso un
maggior numero di utenti tutte le forme di collaborazione visuale, incluse
le videoconferenze memorizzate e gli streaming media.
La società lavorerà allo scopo con carrier di rete (ad esempio, Ntt ed
Enron Communications) per proporre un portal video adatto a ospitare
servizi di collaborazione visuale e broadcasting di eventi, attraverso una
singola interfaccia Web. Accedendo al portale via Web browser, gli utenti
potranno selezionare ciò che interesse da una suite di funzioni e, dunque,
programmare e condurre conferenze via Isdn e Ip, nonché accedere e
visualizzare eventi precedentemente memorizzati o gestire sessioni di
formazione a distanza.
Nel campo della videoconferenza su Ip, intanto, la società ha annunciato u
n
gateway Ip-Isdn e nuove funzionalità per il software di gestione PictureTe
l
140 LiveManager e per la nuova versione del server multipoint PictureTel
330 NetConference.
Denominato PictureTel 240, il nuovo gateway collega sistemi Isdn e Ip,
garantendo agli utenti la massima interoperabilità. Tra le caratteristiche
più importanti, a detta del costruttore, figura la scalabilità. PictureT
el
240 supporta un'ampia varietà di tecnologie di rete Wan con velocità di
trasferimento dei dati che vanno da 112 Kbps a 384 Kbps e funziona su Lan
Ethernet a 10 e 100 Mbps. Può gestire fino a 6 videoconferenze simultanee
a
128 Kbps o fino a tre sessioni a 384 Kbps. Inoltre, il gateway è conforme
allo standard video H.261 e supporta gli algoritmi audio G.711 e G.722 per
una resa audio di alta qualità. Per conferenze multipunto che coinvolgono
reti Isdn e Ip, PictureTel 240 può collegarsi direttamente ai server Isdn
della stessa PictureTel con un'unica connessione. Naturalmente, vengono
supportati gli standard H.320 per Isdn e H.323 per Ip.
La versione 4.0 di PictureTel 140 LiveManager, invece, permette ai network
manager di tenere sotto controllo il trafficosulla rete e di stabilire il
numero massimo di sessioni di videoconferenza che si possono svolgere sulla
rete aziendale, assegnando la banda alle diverse chiamate video. Da
segnalare l'accesso remoto, anche via Web.
La versione 2.0 di PictureTel 330 NetConference, quindi, è disponibile
nelle versioni a 8 e a 24 porte. Anche in questo caso è stata posta
attenzione alla scalabilità con la funzione di collegamento a cascata, che
permette di collegare simultaneamente o "a cascata", appunto, più server
nell'ambito della stessa conferenza, compresi altri server Isdn PictureTel
se si usa il nuovo gateway PictureTel 240. La capacità "switch on voice",
inoltre, fa sì che tutte le sedi collegate vedano l'interlocutore che sta
parlando di volta in volta. Fino a quattro siti differenti possono essere
visualizzati contemporaneamente sul monitor di ogni partecipante, ma,
grazie alla funzione "broadcaster select", l'amministratore della
conferenza decide che cosa e chi possano vedere le altre sedi collegate.
Nel caso di conferenze su reti Atm, PictureTel 330 supporta la QoS (Quality
of Service) ATM per le conferenze audio e video multipunto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here