Un player italiano entra nell’area degli smartphone

Forte della partnership con Intel, Telit si appresta a lanciare il suo smartphone

24 ottobre 2003 La collaborazione con
Intel e Microsoft è la chiave che porta Dai
Telecom
, società israeliana che detiene il marchio italiano
Telit, a fare il suo esordio sul promettente mercato degli
smartphone.
Quello stesso mercato sul quale poggiano non poche aspettative,
soprattutto in vista della prossima stagione natalizia.
Anche per gli
smartphone, come per gli altri prodotti del proprio portafoglio, Telit intende
utilizzare un canale misto, composto sia dagli operatori telefonici, con i quali
sta valutando possibili accordi, sia dai normali canali commerciali per la
telefonia: negozi specializzati e grandi superfici.
Il prodotto dell'esordio,
che dovrebbe essere disponibile nel giro di qualche settimana, è il
G90, un telefono con cuore Intel XScale a
200 MHz, con sistema operativo Windows Smartphone
2002
.
Si tratta di un Gprs triband, con fotocamera integrata,
modello clam shell con doppio display, 32 Mb di Rom e 16 Mb di Sdram.
La
comunicazione con un pc o con un palmare, e dunque la necessaria integrazione
con strumenti di operatività Outlook in primis, è garantita tramite cavo Usb o
porta IrDa.
Il prezzo non è stato al momento ancora definito, ma in Telit
garantiscono che sarà al di sotto dei 600 euro.
Stupisce un
po', va detto, l'assenza di Bluetooth, anche se l'azienda non
esclude l'integrazione di questa tecnologia in successive versioni del prodotto.
Così come in un futuro non è escluso che, ferma restando la forte partnership
con Intel, Telit non prenda in considerazione una scelta alternativa a
Microsoft. Tutto dipenderà dal mercato, anche se in realtà al momento non
abbiamo registrato da parte dell'azienda un particolare entusiasmo nei confronti
di possibili alternative in area Symbian (tanto per fare nomi e
cognomi).
Niente è stato detto riguardo a prospettive o aspettative. Quote di
mercato o stime di vendita sono sotto non disclosure, il target piuttosto
generico: un'utenza che guarda al telefonino come a uno strumento di
comunicazione. Forse un po' vago, di fronte a una concorrenza che si chiama
Nokia, Sony Ericsson, Motorola, Samsung e che il suo mercato l'ha già ben
segmentato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here