“Un modem “”intelligente”” per Smart Technologies”

Nel complicato panorama dell’offerta di modem,accessori sempre più "centrali" nell’equipaggiamento essenziale dell’utente medio, sembra aprirsi uno spiraglio di chiarezza grazie all’approvazione del tanto atteso standard unico (V.90), …

Nel complicato panorama dell'offerta di modem,accessori sempre più
"centrali" nell'equipaggiamento essenziale dell'utente medio, sembra
aprirsi uno spiraglio di chiarezza grazie all'approvazione del tanto atteso
standard unico (V.90), che risolverà definitivamente il dualismo X2/56Flex
.
Smart Technologies, produttrice californiana di periferiche in grande
crescita (oltre 700 milioni di dollari di fatturato nel 1997,valore quasi
doppio rispetto all'anno precedente), ha iniziato la commercializzazione di
una modem card basata su tecnologia 56Kflex. Molte le caratteristiche che
rendono interessante questo prodotto, a partire dal prezzo che si
collocherà nella fascia economica garantendo un buon rapporto con la
qualità.
ClipperCom, questo il nome del prodotto già omologato in Italia, ha la
particolarità di autoconfigurarsi a secondo delle specifiche della
nazionalità dell'utente, ma suo asso nella manica è il supporto ai più
diffusi modelli di cellulari Gsm (Nokia, Ericsson e altri). In questo caso,
per impedimenti tecnici del Gsm, il "limite" di velocità è di 9.600 bps
sia
per dati sia per fax.
La scheda è dotata di flash memory, che permette un upgrade al nuovo
standard V.90. Queste opzioni ne fanno un modem ideale per chi viaggia
molto all'estero e vuole essere sempre connesso con il proprio ufficio.
Oltre a Windows 95, ClipperCom offre supporto anche per Windows Nt,
caratteristica non comune tra i concorrenti. Insieme a ClipperCom è stata
lanciata una scheda gemella per connessioni Isdn, per trasmissioni in full
duplex a 128K. I prezzi dovrebbero essere fissati, per l'utente finale, tra
le 400mila le 500mila lire, a seconda del modello.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here