Trend Micro sigla con ComputerLinks

Il vendor sceglie il distributore tedesco operativo in Italia dal gennaio 2003

3 luglio 2003 Trend Micro ha scelto il distributore tedesco ComputerLinks per la vendita delle soluzioni antivirus e per il filtraggio dei contenuti Internet. I prodotti Trend Micro sono già da tempo venduti presso i rivenditori di ComputerLinks di Germania (la sede dell'azienda è a Monaco di Baviera), Inghilterra, Irlanda, Francia, Svizzera dove il distributore è presente attraverso filiali.
Due le aree sulle quali il distributore tedesco ha concentrato il proprio business: e-security ed e-business. I marchi di riferimento a parte Trend Micro sono CheckPoint, Citrix, Sonicwall, Symantec (ma non ancora in Italia), Rsa Security, Nokia, Iss.
“Abbiamo sia contratti quadro a livello europeo, sia diretti con la country italiana - spiega il country manager Federico Marini -. A oggi sono oltre 100 i nostri rivenditori attivi, e intendiamo arrivare a circa 300 entro l'anno”.
In Italia l'azienda, operativa dal gennaio 2003, deve ancora conquistare la notorietà presso system integrator e software house sui quali opera in concorrenza con Itway Vad (il 90% dei prodotti distribuiti da ComputerLinks sono concorrenti del distributore ravennate) e anche con Ready Informatica per i prodotti Citrix.
“Tuttavia - continua Marini - abbiamo una forte struttura alle spalle che ci consente di vantare una certa solidità: nel 2002 abbiamo fatturato 166 milioni di euro in Europa, abbiamo registrato un cash flow di 12 milioni di euro e un Ebitda di 11 milioni di euro: siamo, inoltre, quotati alla Borsa di Francoforte. In Italia il nostro obiettivo è raggiungere il 10% di share”.
Tra le attività già avviate per incontrare il canale, lo scorso maggio è stata organizzata a Bolzano, dove ha sede l'azienda, una giornata di seminari gratuiti, ComputerLinks University, con la partecipazione dei vendor, alla quale hanno partecipato un centinaio di rivenditori. Si tratta di un evento che la casa madre propone ogni anno ai reseller tedeschi al quale partecipano circa 1.000 terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here