Tivoli e Ibm lavorano a una maggiore integrazione delle rispettive offerte

Big Blue e la controllata rafforzano l’impegno nell’integrazione delle piattaforme di gestione dei sistemi e di knowledge management

Tivoli Systems ha annunciato un piano mirato a rafforzare l'integrazione tra l'offerta di soluzioni di system management e i prodotti della controllante Ibm. Jeff Smith, responsabile dello sviluppo degli applicativi in Tivoli, sostiene che la decisione porterà Tivoli a condividere alcune tecnologie di base e altre risorse con gruppi interni alla divisione Software di Big Blue, con il preciso obiettivo di ottenere una maggiore competitività sul mercato. Tra i prodotti Ibm menzionati, Smith ha fatto il nome di WebSphere Application Server, del database Db2 e delle piattaforme di knowledge management Lotus e Domino. La controllata, al momento, dispone già di soluzioni per la gestione di Db2 e Domino e, nei giorni scorsi, ha rilasciato Tivoli Manager for WebSphere. La nuova applicazione serve a gestire il rendimento complessivo e i livelli di disponibilità dell'application server rilevando ed eliminando colli di bottiglia e altri potenziali problemi. Con il Manager, l'amministratore di sistema gode anche di un punto di controllo centralizzato, indipendente dalla dislocazione dei vari server. Attraverso la nuova strategia di collaborazione con Ibm, Tivoli spera di rafforzare ed estendere ulteriormente questo approccio centralizzato, in particolare nell'area della sicurezza. Per Smith è prioritario garantire agli utenti una interfaccia unica, per la sicurezza di tutti i prodotti middleware, attraverso l'attuale Policy Director. Parallelamente, Tivoli sta curando con particolare attenzione l'offerta per il segmento storage, quest'anno uno dei più fruttuosi in assoluto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here