Texas Instruments fa suo un grande nome del silicio analogico

Texas Instruments ha annunciato l’altro giorno di essere intenzionata ad acquisire la società Burr-Brown con un accordo di scambio azionario del valore di 7,6 miliardi di dollari, rafforzando così il proprio ruolo di numero uno nel settor

Texas Instruments ha annunciato l'altro giorno di essere intenzionata
ad acquisire la società Burr-Brown con un accordo di scambio
azionario del valore di 7,6 miliardi di dollari, rafforzando così il
proprio ruolo di numero uno nel settore dei chip per telefoni
cellulari e dispositivi informatici e audio della Internet
generation. Secondo Tom Engibous, "grazie a questa combinazione Ti
assumerà una posizione di leadership in tutti o quasi i comparti
della componentistica analogica ad alto rendimento e potrà fornire
ogni tipo di componente nell'ambito del digital signal processing".
Burr-Brown progetta i convertitori e gli amplificatori che utilizzano
circuiti a semiconduttore analogici per convertire i segnali del
mondo reale nei formati digitali comprensibili ai computer e da
questi dati di nuovo nel formato analogico. I convertitori trovano
posto in applicazioni e dispositivi come i nuovi telefoni cellulari
abilitati a Internet, i modem Dsl e i sistemi audio Mp3. Ti emetterà
1,3 azioni proprie per ciascuna azione Burr-Brown e conta di
concludere l'operazione entro il terzo trimestre. Il prezzo valutato
da Ti prevede un premio di 55 centesimi rispetto ai circa 72 dollari
e mezzo della chiusura Burr-Brown dello scorso mercoledi'. Per i
prossimi due anni, dall'acquisizione Ti non si aspetta alcun effetto
sugli utili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here