Terzo quarter amaro per Cap Gemini

La principale società europea di computer-service ha fatturato 37 milioni di euro in meno degli 1,97 miliardi dell’esercizio precedente, il che significa una diminuzione dell’ 1,8%.

Dopo il warning del mese scorso, con il quale Cap Gemini faceva sapere di aspettarsi “significative” diminuzioni nel fatturato e nelle vendite, ecco le dichiarazioni ufficiali dalla sede di Parigi: la principale società europea di computer-service ha fatturato 37 milioni di euro in meno degli 1,97 miliardi dell'esercizio precedente, il che significa una diminuzione dell' 1,8%. Nei primi sei mesi dell'anno il trend era positivo, presentando un incremento del 39% rispetto allo stesso periodo del 2000. Cap Gemini ha anche annunciato 600 ulteriori licenziamenti, che portano a 3.500 il numero dei dipendenti allontanati in quest'anno; si tratta del 6% della forza lavoro. Situazione poco allegra anche per i competitor: Getronics di Amsterdam ha emesso un profit warning la settimana scorsa, mentre Wm-data di Stoccolma ha annunciato maggiori perdite per il terzo quarter; le due società licenzieranno complessivamente 2.400 dipendenti. Cmg, azienda anglo-olandese, ha dichiarato che il business in Uk sta “marcatamente” peggiorando e che prevede di lasciare a casa 470 persone.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here