Telecom e Cisco rafforzano la collaborazione nell’infrastruttura cloud

È un accordo ad ampio spettro quello annunciato in occasione del Mobile World Congress di Barcellona da Telecom Italia e Cisco.
Le due società, che da tempo collaborano nell’ambito dei servizi gestiti in cloud, proposti sotto l’ombrello di Nuvoa Italiana, di nuovo uniranno le proprie risorse con l’obiettivo di ampliare l’offerta Telecom per il mondo delle imprese, integrando tecnologie e servizi gestiti Cisco.
La collaborazione annunciata ha come obiettivo tutto il mondo delle imprese, ma in particolare il segmento Smb, per il quale vi è sì bisogno di servizi innovativi e sicuri, ma vi è anche la necessità di un approccio flessibile, personalizzabile ed economicamente sostenibile, anche dal punto di vista del provider, che deve coniugare innovazione tecnologica e livelli di servizio al cliente con la necessità di generazione di profitto.

Oggetto dell’intesa è in primis Cisco Meraki, architettura sviluppata fin dal 2006 con l’obiettivo di portare una gestione di classe enterprise delle reti wireless a tutte le realtà aziendali, incluse quelle medie piccole. Oggi Meraki di fatto rappresenta una delle tecnologie di riferimento per le soluzioni WiFi, routing e sicurezza controllati in cloud e in virtù dell’accordo Telecom Italia offrirà nuovi servizi per la gestione e l’operatività delle reti dei clienti, garantendo il pieno controllo delle applicazioni.
La collaborazione si estende ulteriormente allo sviluppo di nuovi servizi cloud gestiti basati sulla piattaforma software per la virtualizzazione e orchestrazione di Cisco che crea, automatizza e effettua il provisioning dei servizi in tempo reale per le  funzioni di elaborazione, storage e di rete.

Ma non è tutto.
Sempre nell’ambito della collaborazione tecnologica sul fronte infrastrutturale, Telecom Italia sperimenterà Cisco Intercloud Fabric e l’infrastruttura Cisco Application Centric con l’obiettivo di creare, sempre sotto l’ombrello di Nuova Italiana, nuovi servizi cloud ibridi altamente sicuri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here