Tecnocasa, quando il network fa la forza

Novembre 2002, Tecnocasa Franchising è una realtà che, attraverso la formula del franchising, gestisce tre reti: Tecnocasa e Tecnorete, che si occupano di intermediazione immobiliare, e Kìron, per la mediazione creditizia. È


Novembre 2002,
Tecnocasa Franchising è una realtà che, attraverso la formula
del franchising, gestisce tre reti: Tecnocasa e Tecnorete, che si occupano di
intermediazione immobiliare, e Kìron, per la mediazione creditizia. È
Bruno Vettore, direttore del franchising a spiegarci che, nello
specifico, Tecnocasa - realtà nata alla fine degli anni Settanta per
volontà del suo fondatore Oreste Pasquali -, ha adottato la formula del
franchising nel 1986, per portare il negozio su strada, aprirlo al pubblico
e offrire agli affiliati collegamenti informatici strutturati in Rete, ma anche
formazione gratuita e permanente. Ai clienti, un servizio immobiliare affiancato
da uno finanziario, che beneficia di quelle che sono le potenzialità
di un network conosciuto e diffuso sull'intero territorio.
E dal punto di vista informatico, come si differenziano dalle altre realtà
gli affiliati Tecnocasa e come si organizza tecnicamente un'agenzia?


Secondo Marco Prosdocimi, responsabile informatico di Proxys
(società del Gruppo Tecnocasa che gestisce il know how informatico, vedi
box - ndr): «Gli affiliati a questo network adottano, attraverso il
software messo a punto da Proxys, un vero e proprio metodo di lavoro. è
il software gestionale, infatti, che cadenza i ritmi, i contatti e la gestione
del cliente. Una metodologia che, siamo sicuri, fa la differnza sul mercato
immobiliare»
.

E dal punto di vista hardware?
In questo caso ai nostri affiliati assicuriamo prodotti vicini agli standard
di mercato. Proxys fa a monte una valutazione dei prodotti. Sul fronte hardware
noi consigliamo di acquistare Hp e con questo vendor abbiamo stipulato delle
convenzioni di acquisto. Poi, però, ogni affiliato è libero di
acquistare dove vuole e in ultima analisi anche cosa vuole. Ripeto sul fronte
hardware le nostre convenzioni non sono vincolanti.
Diverso è il caso sugli applicativi. Faccio presente che il nostro software,
i servizi Internet e i prodotti gestionali non prevedono costi di investimento,
ma rientrano nel contratto di franchising che l'affiliato forma in entrata.
Noi, poi, garantiamo l'assistenza sul software, e siamo in grado di fornirla
direttamente.

Che tipo di investimento hardware, invece, deve prevedere un affiliato?
E qual è la media di aggiornamento?

Direi che l'investimento medio possa aggirarsi tra i 5 e i 10mila euro l'anno,
a fronte di un parco macchine di tre personal computer collegati in rete. Sostanzialmente
credo che gli affiliati abbiano un turnover hardware di circa tre anni.

Cerchiamo di capire un po' meglio che tipo di soluzioni gestionali avete
a "catologo"?

Le soluzioni gestionali proposte agli affiliati, T2000 e Publiweb, consentono,
rispettivamente, la gestione dell'agenzia immobiliare - e quindi di agenda,
appuntamenti, modulistica, richieste, statistiche e collegamento alla Banca
dati centrale -, e la gestione della pubblicità sia sul periodico Tecnocasa,
che sul sito Internet. Tali soluzioni gestionali sono state studiate da un pool
interno, ma lo sviluppo è stato appaltato a fornitori certificati.

E per la manutenzione/assistenza degli stessi vi rivolgete a qualcuno
in particolare e/o permettete agli affiliati di rivolgersi, a livello locale,
a qualcuno di loro fiducia?

Convenzioniamo fornitori omologati.

Quali altri strumenti informatici, oltre a quelli in uso normalmente
nelle agenzie Tecnocasa, potrebbero risultare utili allo svolgimento del lavoro
per la compravendita di immobili (palmari, fotocamere digitali, telefoni Umts)?

Di sicuro sono utili fotocamere digitali, software di office automation (Office),
linee Adsl per il collegamento veloce alla Rete, mentre non dovrebbe mancare
l'aggiornamento antivirus installato su ogni postazione informatica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here