Sun sfida Microsoft sul server clustering

Sun Microsystems sta preparando un nuovo set di tecnologie di server clustering, con il nome in codice di Full Moon, con l’intento di migliorare le procedure di system administration e fornire un’alternativa a Wolfpack di Microsoft. Secondo fonti inter …

Sun Microsystems sta preparando un nuovo set di tecnologie di server clustering, con il nome in codice di Full Moon, con l'intento di migliorare le procedure di system administration e fornire un'alternativa a Wolfpack di Microsoft. Secondo fonti interne, fra i target di Sun vi sarebbero gli utilizzatori di JavaStation e altri tipi di network computer. Sebbene i sistemi a multiprocessing simmetrico offrano migliori prestazioni, i server cluster sembrano più adatti ad ambienti di rete con alte transazioni I/O da client di rete.
Funzione-chiave di Full Moon dovrebbe essere l'immagine "single-system", che consente agli amministratori di sistema di gestire i server interconnessi o i nodi a grappolo come se fossero un unico sistema. H prevista anche la disponibilità di un file system cluster, che consente a server e client di accedere ai dati anche se uno o più server vanno in crash.
Sun intende fornire Full Moon su tutte le gamme di server, da quelli Smp high-end a quelli di fascia più bassa, a base Intel e sistema operativo Solaris. Di fronte all'avanzata di Windows Nt, la casa californiana tenta di fornire un'alternativa Unix-based per cluster di file server Web e pc. Il prodotto sarà però disponibile solo all'inizio del 1998.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here