Sun corre con J2Ee 1.4

L’approvazione delle nuove specifiche scioglie i nodi con JBoss e dà il benvenuto a una tecnologia di Identity management. E i cinesi abbracciano la Java desktop suite.

19 novembre 2003

L'approvazione delle specifiche J2Ee 1.4, avvenuta ufficialmente il 12 novembre, con l'unanimità del comitato esecutivo del Java Community process (che si traduce in 16 favorevoli e zero contrari), sta facendo scaturire una serie di eruzioni di attività che rendono Sun il vendor più attivo di questo periodo.


Intanto il nuovo standard ha dato la stura per riallacciare i freddi rapporti con il gruppo di Jboss, che lavora su un application server Java open source che, fino a ora, non è mai stato compatibile con gli standard ufficiali J2Ee.


La nuova sostanza è che Sun ha trovato l'accordo per licenziare a Jboss le specifiche J2ee 1.4 e i software development kit acconci.


Non che sia andato tutto liscio (JBoss ha avuto da ridire sui costi di licenza e certificazione, che, pare, siano stati fissati a 500mila dollari) ma, insomma, la barca va.


Parallelamente a questo buon accordo, che per Sun apre fronti di azione concreti sul campo open source, la società di Scott McNealy ha definito l'acquisizione di una società specializzata in Identity management, Waveset Technologies.


L'acquisizione, che porterà 100 specialisti in Sun, significa che i Sun Directory Server e Identity Server, che sono parte costituente del Java Enterprise Server, saranno integrati con i prodotti di Waveset Provisioning Manager, Password Manager, Identity Broker e Directory Master.


Circostanza non trascurabile è quella che Waveset ha fin qui utilizzato J2Ee e il Service Provisioning Markup Language (Spml) per l'integrazione dei workflow fra sistemi differenti, operazione che fa da abilitatore alla gestione delle identità su una rete, dall'identificazione all'allocazione delle risorse.


Per soprammercato, a testimonianza del particolare attivismo di Sun in questo periodo, va segnalato l'accordo raggiunto con il governo cinese per la vendita della propria suite desktop con Linux, Java Desktop System, nel 2004. Impressionanti sono i numeri: si va da 500mila a un milione di licenze. A 50 dollari l'una...

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here