Staccare la spina

Convergenza fisso-mobile: staccare si può, ma quanto costa?

Francesco Totti stacca compiaciuto la spina dalla presa del telefono, mentre in casa Telecom supereroi ed agenti segreti non vedono l'ora di passare per quella stessa presa per approdare sulla tv di casa.
La presa del telefono diventa la presa della tv, in buona sostanza, perché del telefono tradizionale sembra volerne fare a meno anche l'ex incumbent, che proprio due giorni fa ha presnetato Unico, il telefono fisso-mobile in tecnologia UMA che in casa funziona come un cordless e all'esterno diventa un telefonino GSM.
Bene.
Bello.
Cui prodest?
Al solito, se a grandi linee si è capito di cosa si tratta, senza addentrarsi in tecnicismi per carità, quanto viene a costare tutta questa meraviglia è sempre un po' oscuro.
Perché poi restano sempre quelle voci poco chiare come le tariffe di terminazione oppure i prezzi per gli utenti di telefonia fissa che intendono chiamare altri utenti di telefonia mobile in number portability.
E hanno un bel darsi da fare le associazioni di difesa del consumatore: sono nodi sempre difficili da sciogliere.
E se la questione non è chiara per i privati, non è detto che lo sia per le imprese.
Giusto nella giornata di ieri BT Albacom ha presentato la sua proposta di servizi in convergenza fisso-mobile per il mondo delle imprese.
Proposte interessanti, che dovrebbero portare non pochi benefici in termini di risparmio sui costi telefonici per le aziende.
Tema questo al quale tutte le realtà - indipendentemente dalla loro dimensione - sono sempre estremamente sensibili, al di là degli aspetti meramente tecnologici.
Ma ancora una volta ci si scontra con la difficoltà di arrivare ad accordi con gli operatori di telefonia mobile, probabilmente preoccupati di una possibile riduzione delle loro entrate e per questo indisponibili ad accordi di tipo wholesale.
Si arriverà, perché è impensabile non arrivarci, a una decisione ex-lege.
E non a caso BT Albacom ha fatto domanda per essere accreditato come operatore mobile virtuale.
Ma i tempi sono lunghi.
Nel frattempo, benvenuti nella giungla.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here