Sotto l’albero gli italiani hanno scelto smartphone e Lcd

A dicembre le vendite di tecnologia di consumo hanno registrato una flessione nelle quantità (-1,3%) ma un buon incremento a valore (+8,4%)

A dispetto della crisi, gli acquisti natalizi di beni tecnologici di consumo si sono spostati verso prodotti a prezzo medio più elevato rispetto allo scorso anno: secondo i dati di vendita rilevati da Gfk, il mese di dicembre 2009 è stato caratterizzato da una flessione nelle quantità (-1,3%), più che compensata però da un netto incremento a valore (+8,4%). L'analisi, relativa a 16 prodotti di elettronica di consumo, fotografia, informatica e telefonia, evidenzia come i prodotti più “costosi”abbiano registrato i trend più positivi.  

Corrono i prodotti top 
Tra questi gli smartphone (con fatturato più che raddoppiato rispetto a dicembre 2008, +121%, probabilmente merito del fenomeno iPhone) i flat Tv Lcd (+66%), i notebook (+29%) ed i desktop computer (+3%). Forte incremento anche per i Blu Ray player (+150%), che nel mese di dicembre hanno beneficiato di promozioni particolarmente aggressive. Mostrano invece ancora trend negativi gli altri prodotti: la flessione è stata superiore al 20% per navigatori satellitari, camcorder, car audio, Dvd player e stampanti. Un po' meno in rosso i numeri dei lettori MP3/MP4 (-19%), Tv Plasma (-16%), audio home system (-15%), telefoni cellulari (-13%), stampanti multifunzione (-11%). Tassi sempre negativi, ma più contenuti, per le fotocamere digitali (-5%).

Boom a ridosso delle feste
«Osservando i dati disaggregati per singola settimana - ha commentato Antonio Besana, business director di Gfk Retail and Technology - appare evidente che molti acquisti sono stati spostati più a ridosso del Natale, e per molti prodotti il segno positivo è apparso solo nelle ultime due settimane. Fanno eccezione soltanto smartphone, Lcd Tv e Blu Ray, che hanno registrato tassi postivi per tutto il periodo».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome