Sony rinnova i portatili Vaio

Quattro mesi dopo l’annuncio della precedente generazione, Sony ha operato un nuovo aggiornamento dei portatili Vaio, con i modelli Pcg-F701, F707, F709 e Sr1K. Fedele alla propria strategia, il costruttore giapponese ha diviso la gamma fra modelli di …

Quattro mesi dopo l'annuncio della precedente generazione, Sony ha
operato un nuovo aggiornamento dei portatili Vaio, con i modelli
Pcg-F701, F707, F709 e Sr1K. Fedele alla propria strategia, il
costruttore giapponese ha diviso la gamma fra modelli di formato A4 e
ultraportatili. I nuovi Vaio crescono in potenza (con processori
Celeron e Pentium III a partire da 500 MHz, hard disk da 9 a 18,1 Gb
e più ampia memoria video) e possiedono di serie un model a 56K. Il
modello più potente, il Pcg-F709, porta un Pentium III a 750 MHz con
tecnologia SpeedStep. I prezzi oscillano fra i 1.785 e i 4.206 euro
(più o meno da 3,5 a 8,2 milioni di lire).
Una sorpresa arriva dal modello Pcg-Sr1K (con Pentium III a 500 MHz),
con un design originale, che reca una tavoletta tattile sul lato
anteriore, i comandi Jog Dial, un lettore per schede di memoria
Memory Stick, altoparlanti e prese audio. Sony, inoltre, ha eliminato
le tradizionali interfacce seriale, parallela, mouse-tastiera e anche
infrarossi. Il portatile comunica all'esterno attraverso il modem e
con interfacce Usb e Ieee-1394. Il costo è di 2.167 euro, con lettore
Cd-Rom 16X, mentre il floppy è proposto in opzione. Essendo dotato di
una sola porta Usb, occorre un concentratore per collegare in
contemporanea mouse, tastiera e stampante. Si tratta, in sostanza,
del primo modelli legacy-free di Sony, per cui la riduzione di
interfacce serve a diminuire i rischi di conflitti. Un po'
sorprendente, però, appare l'eliminazione della porta a infrarossi,
utile per comunicare con i Pda. La maggior parte dei nuovi modelli
sarà disponibile in settembre.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here