Software Ag aggiorna Tamino

Nella versione 4.1.4, l’ Xml Server aggiunge l’indicizzazione di documenti di altro formato, come ad esempio i file provenienti dai classici wordprocessor o fogli elettronici.

3 luglio 2003 Software Ag sta rilasciando un aggiornamento del proprio Tamino Xml Server che include un nuovo strumento di indicizzazione per le ricerche dei metadati su documenti non-Xml, come i file di Word o StarOffice.

Tamino Xml Server 4.1.4 include lo strumento Non-Xml Indexer, un modulo plug-in che estende il set di metadati cercabili e che include la ricerca per autore dei documenti non-Xml, per data di creazione, data dell'ultima modifica o per grandezza del file. Accanto ai file Word e StarOffice, il modulo può anche creare indici per file OpenOffice, plain-text, Mp3, Rtf e Zip.

L'aggiornamento è stato arricchito di ricerche fonetiche che restituiscono documenti contenenti equivalenti fonetici dei termini cercati. Ad esempio, sul termine “site”, può tornare anche indietro “sight”, come risultato. Inoltre, tra le caratteristiche di Tamino Xml Server 4.1.4 c'è anche l'evidenziazione del testo, che permette di facilitare la lettura delle ricerche. L'aggiornamento, infine, ha una nuova Api per C, che permette alle applicazioni scritte in C o C++ di accedere a Tamino senza avere la necessità di farlo attraverso un server Web. Tamino Xml Server 4.1.4 è disponibile per Windows 2000/Xp Pro, Linux (sistemi Intel e S/390), Hp-Ux, Sun Solaris 8, e Ibm Aix 5.1 e 5.2. Un'edizione Sun Solaris 9 sarà sviluppata alla fine di questo mese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here