SoftPeople mette a segno una crescita del 65% anno su anno

Si è chiuso con un balzo di fatturato pari al 65% l’anno 2001 di SoftPeople, società specializzata in soluzioni e servizi per l’e-business offerti attraverso una struttura organizzata per divisioni operative.

Si è chiuso con un balzo di fatturato pari al 65% l'anno 2001 di SoftPeople, società specializzata in soluzioni e servizi per l'e-business offerti attraverso una struttura organizzata per divisioni operative. “I ricavi del 2001 hanno raggiunto i 33 milioni di euro, registrando una crescita del 91% nel settore soluzioni e servizi, ma un decremento del 20% nelle vendite di hardware, un segmento che l'anno scorso ha contribuito per il 12% dei ricavi - ha sottolineato Luciano Marini, fondatore e presidente di SoftPeople -. Per il 2002 confermiamo le previsioni di 55 milioni di euro di fatturato e un numero complessivo di addetti pari a mille unità”.
Stime ambiziose, soprattutto in un momento caratterizzato da vistose frenate negli investimenti aziendali. “La nostra forza - ha proseguito Marini - si basa su un modello di business strutturato per business unit flessibili e ampiamente diversificate per competenze e aree geografiche di riferimento. Per il 2002 contiamo di far crescere soprattutto il peso di Roma, del Veneto e del Piemonte sul nostro fatturato, incrementandone il contributo anche attraverso nuove acquisizioni. Per i due terzi, la crescita societaria di quest'anno sarà, però, interna”.
Proprio nella logica del rafforzamento di mercato, la società ha recentemente varato tre nuove business unit, ContactCentre, Interlem e Netek. La prima, basata a Roma e operativa da gennaio, offre servizi di contact centre multimediale e stima un fatturato 2002 a quota 1,5 milioni di euro. “Entro la fine del 2002 la società disporrà di 150 postazioni attive 24 ore su 24, sette giorni su sette - ha commentato Vincenzi di Rosa, amministratore unico di ContactCentre -, in grado di gestire 25mila chiamate in ingresso e 15mila in uscita”. La start up Inerlem offre, invece, servizi di consulenza aziendale per la configurazione e l'implementazione di soluzioni mySap. Il giro d'affari stimato per il 2002 è di 1 milione di euro. Infine, si è sviluppata dalla filiale padovana di Tecnologie.net, la nuova Netek, che, rilevando le attività delle società, è offre al mercato consulenza e servizi in grado di abilitare le imprese alle nuove logiche di business basate sulla rete. Per il 2002 Netek conta di fatturare 2,5 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here