Sim embedded: Sim Alliance dice no negli smartphone

Il mercato mondiale che conosciamo verrebbe stravolto dall’uso di U-Sim non removibili per dispositivi ad uso personale. Diverso il caso per il machine to machine.

Negli ultimi giorni numerosi articoli della stampa internazionale hanno citato un nuovo approccio agli smartphone, con il quale gli operatori di rete mobile sarebbero attivati con il download remoto di software su U-Sim embedded. Questa soluzione cambierebbe radicalmente l'attuale modello di business, per cui Sim Alliance, l'associazione senza scopo di lucro costituita dal 90% dei produttori di schede Sim vendute in tutto il mondo, si è pronunciata per ricordare ad operatori ed utenti finali i principali vantaggi delle U-Sim removibili.

Parlando di uso personale delle comunicazioni mobili, Sim Alliance ritiene indispensabile la removibilità e l'accessibilità alla scheda.
Laddove invece le comunicazioni non coinvolgano delle persone, come ad esempio nel machine to machine, le soluzioni embedded rappresentano una ipotesi percorribile.
La posizione dell'Associazione è riassunta nei quattro punti che seguono: interoperabilità, privacy, sicurezza e scelta.

Massima sicurezza
Nessuna frode rilevante è stata registrata nei quasi 20 anni e sui 18 miliardi di U-Sim removibili.

Interoperabilità e portabilità globali
Oggi oltre 3.500 modelli di più di 800 operatori in 212 Stati (secondo gli analisti di settore). L'approccio aperto e interoperabile ha permesso di comunicazioni mobili a prezzi accessibili per le masse e, pertanto, l'adozione in tutto il mondo e al contempo una fonte di ulteriore crescita economica per i Paesi in via di sviluppo.

Privacy dei principali dati personali
La U-Sim removibile permette la proprietà fisica e la protezione dei dati personali e i diritti di accesso ai servizi per le applicazioni a valore aggiunto come rubrica, bancario, pagamento, biglietteria, TV, firma elettronica, l'identità digitale su una rete wireless o futuri usi come Nfc.

Libertà di scelta
Con le carte non fisse l'utente finale ha la libertà di scegliere un nuovo portatile, rimanendo con lo stesso operatore, oppure scegliere un nuovo operatore mantenendo nel contempo lo stesso dispositivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome