Secondo partner per l’utility computing Sun

La casa californiana prosegue con la propria strategia di alleanze per il computing on demand. Stavolta tocca a SchlumbergerSema.

1 ottobre 2003

Sun sta muovendo le pedine per affermare il proprio concetto di utility datacenter, alias computing on demand.


La casa californiana, infatti, ha concluso un accordo con SchlumbergerSema per far proporre in outsourcing servizi che consentano alle aziende di comprare capacità elaborativa in base alle reali necessità di utilizzo.


Il fatto che nella strategia di utility computing sia stata coinvolta SchlumbergerSema, dopo Affiliated Computing Service (Acs), conferma che il modello di proposizione on demand che vince nella Bay area è quello delle alleanze con system integrator e consulenti, a differenza di quanto accade presso Ibm e Hp, che mettono in campo proprie strutture.


Un modello distintivo, quindi, per affermare il quale Sun ha bisogno di trovare partner che implementino (o abbiano) datacenter con server Unix e software di virtualizzazione N1, fondamentale, anche, per effettuare il load balancing dei carichi di lavoro sui server Solaris.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here