Sanità senza fili

Il nuovo Miulli, di Acquaviva delle Fonti, sarà un ospedale “convergente”.

L'Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, provincia di Bari, sta realizzando con Ibm una Wireless Lan per il proprio nuovo complesso, con lo scopo di farne una “cittadella della salute” con attrezzature tecnologiche di avanguardia, in grado di offrire servizi di qualità. Si tratta di una nuova struttura destinata a ospitare 700 posti letto su una quadratura di 90mila metri, di cui 16mila coperti, da realizzarsi in 40 mesi di lavoro.


In particolare il Miulli ha scelto di adottare le tecnologie wireless per aumentare l'efficienza degli operatori, permettendo a tutti gli utenti di disporre di strumenti di produttività individuale ovunque all'interno degli edifici e abilitando una serie di servizi innovativi: l'integrazione voce-dati, la videoconferenza, il videobroadcast, per poi arrivare alla tracciabilità del paziente, la gestione della cura al letto del paziente e alla localizzazione dei dispositivi medicali all'interno della struttura.


Ibm ha realizzato il progetto con tecnologia Cisco, ponendo particolare attenzione a funzionalità come recovery, bilanciamento del traffico, supporto della qualità del servizio. In una parola, ai tempi di funzionamento della rete.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here