RSVP su collegamento punto punto via router

D Non riesco a spiegarmi il comportamento del protocollo RSVP. Da ciò che capisco esso è in grado di riservare la banda sui nodi di routing che lo supportano. Le caratteristiche di priorità sono segnalate dai client attraverso un messaggio detto di “re …

D Non riesco a spiegarmi il comportamento del protocollo RSVP. Da ciò che capisco esso è in grado di riservare la banda sui nodi di routing che lo supportano. Le caratteristiche di priorità sono segnalate dai client attraverso un messaggio detto di "reservation message". Ogni router ricevuto il messaggio interrogherà il livello datalink del suo prossimo hop verso l'altro router e, se riceve le conferme del caso, riserva la banda e la QoS richiesta. Ho qualche dubbio su questo funzionamento.
Ho provato a ipotizzare la seguente situazione: due router da cui dipendono due workstation, appartenenti a sottoreti diverse, che richiedono una banda da 1 Mbps. I router sono uniti con un link Fast Ethernet su fibra.
Come fanno i due router a riservare il megabit richiesto sulle rispettive interfacce Ethernet?

R Se il collegamento tra i due router è punto punto, non c'è problema. Il router ha un meccanismo (scheduler) su ogni link in uscita. Tale meccanismo decide quali pacchetti inviare sul link. Se lo scheduler è configurato opportunamente (e RSVP dovrebbe interagire con questo componente, configurandolo), invierà in uscita i dati in modo da riservare un canale (che possiamo chiamare "logico") a 1 Mbps per il traffico indicato da RSVP. In altre parole, su un link punto punto non è necessario un meccanismo hardware di gestione della banda: lo scheduler può ottenere gli stessi risultati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here