RayTalk, 10 anni di wireless

Il vendor con sede a San Marino fa il punto su un decennio di tecnologie senza fili.

Una sede, per motivi logistici situata nella Repubblica di San Marino, dove si trova anche il centro di ricerca e sviluppo per il mercato professionale europeo, e un’anima totalmente wireless.


RayTalk, nata nel ‘95 con la divisione Telecom Wireless, per ponti radio e trasmissioni dati, ha festeggiato di recente i dieci anni di tecnologie wireless lanciando sul mercato europeo una serie di nuove soluzioni.


Prima fra tutte RayTalk Rt 1800C, un telefono per teleconferenze, che, come ha spiegato Gianluigi Savioli, general manager di Datacom Division «è anche un sistema portatile wireless Dect (Digital enhanced cordless telecommunications), in grado di garantire un’operatività dino a 100 metri all’interno di strutture e fino a 300 metri in area libera».


Non un sistema fisso, dunque o per una sola persona, come ci hanno abituati i telefoni cordless Dect, ma un dispositivo che permette di effettuare in piena libertà, e ovunque si voglia, conferenze telefoniche.


Sempre in ambito wireless è, poi, l’offerta del sistema RayTalk Rt 830 VoIp Series, «una centrale telefonica - ha affermato il manager - che al suo interno racchiude già anche un sistema Dect, dove tutti gli elementi della rete sono senza fili».


Nuovo è anche l’Rtwp-100 Wi-fi Phone, un telefono Ip mobile che permette di effettuare chiamate sfruttando la rete, anziché la linea telefonica «utilissimo per gestire l’intero traffico di chiamate all’interno di un’azienda a costo zero» ha commentato Savioli.


Un ragionamento che accompagna anche la Wi-fi Station Self-Service di RayTalk, il primo distributore automatico dove fino a cento utenti loggati contemporaneamente possono scegliere, pagare e navigare su Internet con denaro, bancomat o carta di credito, a seconda di quanti minuti desiderano utilizzare la connessione Wi-fi al Web.


Lanciata nel 2000 la unit Datacom dedicata alle tecnologie Wireless Lan (Wi-fi) e aggiungendo, tre anni dopo, a quella Telecom una divisione Security, il vendor (la cui produzione per motivi legati ai costi è completamente nel Far East) ha allargato la propria offerta alle tecnologie wireless analogiche per la trasmissione audio/video nel settore della sorveglianza, rivolto a installatori, investigatori e forze dell'ordine.


«Fornitori tecnologici ufficiali della spedizione italiana sul K2, avvenuta cinquant’anni dopo la storica impresa del 1954 - ha affermato Savioli - siamo presenti in 25 Paesi dell'allargata Unione europea, con una spiccata propensione verso i mercati di Spagna, Portogallo, Svizzera, Olanda, Grecia, Romania, Germania, Francia, Slovenia, Lettonia, Polonia, Belgio e Irlanda».


E una precisa politica di distribuzione. Nel Vecchio Continente le soluzioni RayTalk sono, infatti, distribuite in esclusiva da Global System e Solutions. Entrambe di San Marino, le due società si occupano, rispettivamente, delle soluzioni della Telecom & Security Division e di quelle della Datacom Division. «In Italia - ha precisato Savioli - il nostro distributore di riferimento è Edslan, con il quale collaboriamo dal 2002 e che oggi, oltre all’intera gamma di soluzioni Wi-fi, sta aprendo anche a quelle della fonia».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here