Quanto cloud nelle acquisizioni d’estate

Sei acquisizioni in una settimana: si muovono Acer, Riverbed, OpenText, Autodesk, Adobe, Citrix.

Sei acquisizioni in una settimana rendono quasi “impegnativa” queste metà di luglio.
Sei acquisizioni per le quali il cloud è comunque elemento caratterizzante.

Lo è, ad esempio, per l’ultima annunciata in ordine di tempo.
Parliamo di Acer, che ha reso noto di aver rilevato la statunitense iGware 320 milioni dollari, ai quali se ne aggiungeranno altri 75 milioni in caso di ottime perfomance economico-finanziarie future.
Obiettivo dell’acquisizione è sfruttare le tecnologie di iGware per creare una nuova infrastruttura cloud, denominata Acer Cloud, attraverso la quale la società taiwanese consentirà ai suoi utenti di utilizzare dispositivi, contenuti e risorse in modo semplice e immediato, in un’ottica di integrazione in ambiente sicuro e protetto.
Una volta completata l’acquisizione, iGware si trasformerà in Acer Cloud Technology Company e aprirà sussidiarie in Taiwan e Cina.

Due invece le acquisizioni per Riverbed Technology che ha rilevato Aptimize Limited, attiva nella Web Content Optimization, e Zeus Technology, società fornitrice di soluzioni software per il load balancing e la gestione del traffico per ambienti virtuali e cloud.
Aptimize diverrà la divisione Web Content Optimization di Riverbed, con l’obiettivo di fornire agli utenti strumenti per rendere più rapide le applicazioni web interne, come Microsoft SharePoint, ed esterne, come i siti di e-commerce, eliminando le inefficienze.
Zeus Technology è invece una società inglese specializzata in soluzioni software per il load balancing e la gestione del traffico per ambienti virtuali e cloud. Diverrà anch’essa business unit di Riverbed, portando nel portafiglio dell’azienda i suoi application delivery controller basati su software scalabili.

Si cambia ambito con Opentext, che conferma il suo impegno sul fronte Bpm.
La società ha annunciato infatti di aver acquisito Global 360, specializzata nelle nelle soluzioni di process e case management.
L’operazione, del valore di 260 milioni di dollari, punta allo sviluppo di una strategia univoca per i progetti di Enterprise Content Management e per Bpm e va letta in un’ottica di complementarietà con un’altra acquisizione, annunciata nel febbraio scorso. In quella occasione OpenText rilevò gli asset di Metastorm, le cui soluzioni risultano complementari all’attuale portafoglio dell’azienda.

Si torna nel cloud, e in un’ottica persino consumer, con Autodesk, che ha reso noto di aver completato l’acquisizione di Pixlr, servizio on line e social che consente di creare, raccogliere, modificare e condividere immagini gratuitamente.
Il servizio si indirizza all’utenza consumer, che può condividere le proprie immagini rielaborate sui social media come Facebook e verrà da Autodesk integrato alla sua proposta consumer, SketchBook Pro in primis.

La firma elettronica è invece al centro dell’acquisizione annunciata a inizio settimana da Adobe Systems.
La società ha rilevato EchoSign, attiva nella fornitura di firma elettronica via web, con l’obiettivo di farne una componente chiave della sua piattaforma per i servizi documentali. La soluzione EchoSign sarà infatti integrata con altri servizi di Adobe, quali SendNow per la gestione del trasferimento di file, FormsCentral per la creazione di moduli e CreatePDF per la creazione di documenti PDF online.

Puro cloud, infine, per la prima acquisizione annunciata a inizio settimana.
Protagonista in questo caso è Citrix che ha reso noto di aver completato l'acquisizione di Cloud.com, che fornisce piattaforme software infrastrutturali per i fornitori di servizi cloud.
In particolare, al centro dell’interesse di Citrix c’è la linea di prodotti CloudStack, che consente a provider di qualsiasi tipo di implementare e gestire facilmente servizi cloud. Si tratta di una soluzione hypervisor-agnostic progettata per consentire ai provider di servizi di creare cloud semplici, automatizzati, flessibili, scalabili ed efficienti e che dunque consente a Citrix di ampliare il suo portafoglio di soluzioni di virtualizzazione, orchestration e networking appositamente create per l'era del cloud.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here