Produzione congiunta di memorie per Infineon e Toshiba

Le due aziende si starebbero accordando per incrementare i rispettivi business in un segmento di mercato ancora in crisi. Però per ora di certo, ci sono solamente i piani di ristrutturazione che prevedono il licenziamento di 20mila dipendenti in casa Toshiba

Tira aria d'intesa tra Infineon Technologies e Toshiba.
Il produttore di chip di memoria numero due d'Europa si starebbe accordando con
il numero due del mondo per produrre congiuntamente la Ram.

L'accordo, di cui per ora non si ha alcuna conferma ufficiale,
potrebbe addirittura riguardare la fusione delle divisioni delle due società
legate a questo specifico business. Qualora si avverasse l'ipotesi, la partnership potrebbe presupporre la cessione da parte di Toshiba della propria
divisione dedicata ai semiconduttori.

Ma per ora, di sicuro sembrano esservi
solo i piani di ristrutturazione approntati dalle due società. Per rispondere
alla crisi che ha condotto alla caduta dei prezzi delle Dram, Toshiba ha infatti
annunciato l'intenzione di lasciare a casa 20mila dei propri 190mila
dipendenti.  Infineon, dal canto suo, già un mese fa aveva programmato il
licenziamento di 5mila dipendenti nella speranza di recuperare, da qui ai
prossimi 18 mesi, costi per circa un miliardo di euro, (quasi 910 milioni di
dollari).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here