Pmi sempre più connesse al Web

L’osservatorio sulle Pmi di Mate sforna la rilevazione sul primo semestre di quest’anno e rivela che anche a livello di Pmi è stato completato il processo di collegamento al Web

26 giugno 2003 L'Osservatorio sulle Pmi di
Mate sforna la rilevazione sul primo semestre di quest'anno e scopre che ormai
anche a livello di piccole e medie imprese è stato completato
"il processo di collegamento al Web".
La saturazione è arrivata anche per le aziende fra i 10 e i 19 addetti, ma non
ci sono dati su quelle più piccole, mentre a livello di settore la crescita più
significativa è stata registrata dalle imprese edili. In crescita anche
l'utilizzo della banda larga che passa dal 25 al 54% del totale. In particolare
cresce l'utilizzo delle tecnologie Dsl che passa dal 10 al 35%, la fibra ottica
arriva all'1% e continua il calo di Isdn, dal 61 al 50% e dial-up analogico che
scende dal 24 al 12%. Secondo Mate il numero di siti aziendali è più o meno lo
stesso ma cambiano i contenuti. Sempre più spesso è presente un catalogo
online
, funzionalità di customer service, mentre cresce l'utilizzo del
Web come strumento di vendita dei propri prodotti e anche come veicolo
pubblicitario. Negli ultimi sei mesi le Pmi hanno scelto sempre di più la
pubblicità online a scapito di quella tradizionale. Sale leggermente dal 17 al
18% la percentuale di aziende interessate a fare acquisti via Web, così come in
lento aumento è la quota di Pmi che conoscono i marketplace.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here