Personale e progetti gestiti assieme in Saipem

La società del Gruppo Eni usa Clarity per il workload management dei progetti delle società e delle business unit di gruppo.

La soluzione di Project management Ca Clarity è stata adottata da Saipem per la gestione delle risorse umane nell'ambito delle attività di progetto delle tre business unit Offshore, Onshore e Perforazione.

Secondo quanto riporta una nota di Ca, per l'Ict Project manager di Saipem, Alessandro Tintori, la soluzione ha permesso alla società di aumentare la propria flessibilità operativa e la capacità di reazione nei confronti delle variazioni del mercato, soprattutto in fase prospettica. E con la possibilità di operare con un maggiore dettaglio nella pianificazione delle risorse, per famiglie e ruoli professionali, permette di avere una visione più chiara e tempestiva delle risorse impegnate sui progetti.

Con Clarity oggi Saipem gestisce il personale sui contratti Epic (Engineering, Procurement, Installation, Construction) nell'offshore ed Epc nell'onshore, ossia quelle iniziative che costituiscono il core business dell'azienda del Gruppo Eni.

Gli sponsor del progetto sono stati due dirigenti Saipem di alto livello, in ambito Direzione Risorse Umane e Direzione Ingegneria Multibusiness e Workforce Management. La soluzione è entrata in produzione nella business unit offshore del Gruppo nell'ottobre del 2008 ed è ora in fase di estensione presso le altre unit. I progetti attualmente gestiti con Clarity sono oltre 700, sia grandi, tipicamente della durata di 24-36 mesi, sia piccoli.

Clarity viene utilizzato da circa 300 persone con responsabilità di alto livello nelle attività di progetto come project manager, responsabili dei reparti, personale addetto al controllo di progetto e alla gestione delle risorse umane. La soluzione è uno strumento di pianificazione della domanda e capacità di personale e al contempo alimenta il controllo dei costi, in quanto il budget di ore pianificato su Clarity può essere tradotto in una dimensione di costo.

Per il Cio di Saipem, Ugo Salvi, come riporta la nota, soluzioni analoghe non si costruiscono solo con il contributo Ict, ma con la partecipazione delle persone che hanno il know-how funzionale e che hanno la lungimiranza di salire a bordo di un progetto per cambiare l'azienda migliorandola.

Con Clarity viene gestito l'impiego del personale lungo tutto il ciclo di vita dei progetti: dalla fase prospettica, quando il progetto non è stato ancora acquisito, per le simulazioni in caso di acquisizione, a quella di gestione dei progetti esecutivi, senza trascurare quelli di offerta. Sui progetti esecutivi la pianificazione avviene per famiglia professionale, ruolo professionale o a livello nominativo.

Le informazioni necessarie ad alimentare Clarity provengono da un network di applicazioni: Peoplesoft per la gestione delle risorse interne, Sap R/3 in relazione alle anagrafiche di progetto e ai processi di controllo di gestione aziendale; un datawarehouse per le analisi con tutti i gradi di aggregazione utili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here