Per Gdo, Tlc e vending il mobile payment è il futuro

La predisposizione all’adozione va di pari passo con il grado di conoscenza delle soluzioni

Gdo (e non solo i grandi retailer), telecomunicazioni, autostrade sono i settori maggiormente interessati allo sviluppo dei sistemi di mobile payment. L’indicazione arriva dall’osservatorio della School of management del Politecnico di Milano secondo il quale vending e Grande distribuzione organizzata sono i settori che più conoscono le possibilità dei sistemi di pagamento tramite cellulare. E proprio la conoscenza porta una forte predisposizione verso i sistemi.


Dalla survey condotte su 3 categorie di esercenti è emerso che Gdo e Gestori di sistemi automatici di vendita (snack, bevande, ecc.) sono bendisposti verso il Mobile Payment (lo adotterebbero rispettivamente il 71% e il 78% dei rispondenti), mentre molto meno lo sono tabaccai, edicolanti e bar (dove la percentuale scende al 29% ).


Nella Gdo, il 26% degli intervistati si dichiara molto interessato al Mobile Payment e il 45% è abbastanza interessato. Nell’ambito dei Gestori di sistemi automatici di vendita (snack, bevande, ecc.) coloro che si dichiarano rispettivamente molto interessati e abbastanza interessati sono il 31% e il 47% del campione studiato; i piccoli esercenti – tabaccai, edicolanti e bar – sono invece nella grande maggioranza avversi ai Mobile payment (71% dei rispondenti).


La predisposizione all’adozione va di pari passo con il grado di conoscenza del Mobile payment: si passa infatti dal 86% dei rispondenti che dichiara di conoscere queste applicazioni nella Gdo, al 80% tra i gestori di vending machine, per arrivare al 31% di tabaccai, edicolanti e bar.


Gli esercenti più predisposti ad adottare il Mobile payment si aspettano un miglioramento del livello di servizio (il 76% nella Gdo, il 75% tra i Gestori di vending) e in misura inferiore un miglioramento nell’efficienza dei processi (il 48% nella Gdo, il 70% tra i gestori di vending).


I motivi di non adozione risultano invece molto differenti da settore a settore: nella Gdo si teme principalmente la scarsa conoscenza di queste soluzioni da parte dei consumatori (64%) insieme alla paura di dover sostenere ingenti investimenti di adeguamento dei sistemi (61%); nel Vending dominano invece le preoccupazioni legate agli investimenti di adeguamento dei sistemi (75%) e le paure legate all’ingresso di nuovi attori dal mondo dei pagamenti (53%); i tabaccai, gli edicolanti e i bar temono la complessità del servizio rispetto al contante (33% dei non interessati), non percependo i benefici che è possibile ottenere nel medio termine da questi nuovi sistemi di pagamento (riduzione dei costi di gestione del contante, riduzione del rischio furti, ecc.).


Un tema importante da tenere in considerazione è che spostare i pagamenti su un canale elettronico significa per gli esercenti vedere ridotta la percentuale di “sommerso”, fattore questo che può pesare negativamente sul processo di accettazione di queste soluzioni e che proprio per questo motivo le rende invece particolarmente interessati per i regolatori ed il sistema finanziario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here