Honeywell CN51 traccia i servizi Lindbergh

Decisa a ottimizzare tempistiche e tracciabilità delle consegne in mobilità, Lindbergh, società specializzata nella fornitura B2B di servizi logistici e ambientali, ha scelto il mobile computer Honeywell CN51, utile a effettuare una corretta fatturazione delle attività svolte ai clienti, che spesso avvengono di notte e in luoghi non presidiati.
Con sede a Cremona e magazzini a Milano, Padova e Bologna, la realtà fondata nel 2006 ha, infatti, come interlocutori principali aziende del settore service, assistenza e manutenzione post vendita, aziende di distribuzione e vendita al dettaglio, nonché officine meccaniche e aziende di produzione a cui Lindbergh offre un servizio continuativo, dal lunedì al venerdì, senza fermi durante l’anno.

Le difficoltà da affrontare

Per un business incentrato su oltre 600 consegne retail giornaliere di parti di ricambio presso locker box brevettati e installati all’esterno dell’azienda cliente, oppure con chiavi di accesso direttamente nel vano di carico del furgone del tecnico, per eseguire interventi di manutenzione senza dover transitare dal magazzino aziendale o dal deposito, il palmare proposto Honeywell nel 2015 dal system integrator K.F.I. è da subito apparso a Marco Rodini, Responsabile dei Sistemi Informativi di Lindbergh, la soluzione ottimale.

lindbergh-4Accanto all’hardware la giusta applicazione

Resistente, proposto con processore dual core da 1,5 GHz, 1 GB di RAM e 16 GB di memoria Flash, ampio schermo multi-touch, sistema operativo indifferentemente Windows o Android, il CN51 Honeywell offre imager ad alte prestazioni, con un’ampia tolleranza al movimento e scansione rapida per scansione dei codici a barre anche in ambienti scarsamente illuminati.
L’ulteriore plus, valso a Lindbergh il Premio Innovazione Digitale Smau 2015, consiste, infine, nell’applicazione mobile Seltris. Sviluppata da TDox e installata sui palmari Honeywell, quest’ultima permette di tracciare in tempo reale gli spostamenti dei mezzi, inviare informazioni relative alle esecuzioni delle azioni pianificate e geo referenziare gli stop.
Particolarmente gradita a Lindbergh, la possibilità di creare in autonomia e personalizzare ogni modello di documento e di inviarlo ai propri operatori sul campo, per la compilazione tramite smartphone, tablet o PDA industriali.

Valore aggiunto e ritorno sull’investimento

Poco più grande di uno smartphone, il palmare CN51 ha permesso di dire addio all’uso di pistole barcode esterne riducendo i tempi di intervento e incrementando l’operatività degli operatori Lindbergh impegnati sul campo giorno e notte in luoghi non presidiati, con buoni riflessi anche sulla fiducia dei clienti.

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here