Oracle rende accessibili ai Pda le proprie applicazioni

Per vendere ancora meglio i propri software gestionali dedicati alle aziende, la società si sta sforzando di renderli compatibili con i Personal Digital Assistant.

Per vendere ancora meglio i propri software gestionali dedicati alle aziende, Oracle si sta sforzando di renderli compatibili con i Pda (Personal Digital Assistant). I primi prodotti sono previsti per quest'autunno. Il Pc Expo tenutosi di recente è stata l'occasione per verificare quali handheld stanno cambiando natura, evolvendo in “prolungamenti” software dell'informatica aziendale. Una tendenza, questa, che si verifica sempre più spesso, sia a livello di hardware, ad esempio con il Presentation-To-Go di Margi, un dispositivo composto da scheda e proiettore, che permette di proiettare delle presentazioni in PowerPoint o in altri formati, con un Pda sotto Palm Os e a livello software con il server di Zframe e permette di adattare al formato Pda tutte le immagini di uno schermo pc e di trasformare un Palm in un thin client di un'applicazione aziendale.
Oracle ha, quindi, tratteggiato le nuove tappe di sviluppo della propria E-Business Suite. Effettivamente, dopo la grande svolta del Web, l'editore si sta preparando (su volontà del proprio presidente, Larry Ellison), a effettuare una svolta sul mercato mobile.
La società ha, così, presentato Oracle Field Sales/Palm Devices, una versione client del proprio strumento di Crm (Customer Relationship Management) per Palm Os. Si tratta, in effetti, di una versione del pacchetto gestionale delle vendite Oracle Sales basato sul mini database Oracle 8i Lite.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here