Obbligo Pos, il Governo pensa a credito di imposta ma anche a sanzioni

Secondo la CGIA di Mestre, sarebbero allo studio una normativa agevolativa ma anche regole più stringenti per chi elude l’adozione dei pagamenti elettronici.

Dal 30 giugno 2014
professionisti e commercianti hanno l'obbligo di accettare pagamenti con il Pos
per cifre superiori ai 30 euro. La legge però non prevede alcuna sanzione per
coloro che non sono in regola e le spese per dotarsi di Pos sono tutte a carico
dei professionisti e dei commercianti.

I costi del
Pos, infatti, ha stimato l'Ufficio Studi della Cgia di Mestre possono
aggirarsi anche intorno ai 1.700 euro annui. Tuttavia le cose potrebbero
cambiare. Sarebbe infatti allo studio del Governo una defiscalizzazione subordinata al reperimento delle coperture finanziarie e l'introduzione di sanzioni o
interdizioni in caso di inadempienza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here