Nortel taglia i primi rami secchi

La società canadese annuncia di aver siglato un accordo per la vendita di due linee di prodotti per l’accesso a Internet alla californiana Zhone Technologies.

La riorganizzazione di Nortel manifesta i primi segni evidenti. Un portavoce della società ha annunciato che l'operatore canadese si è accordato con il Service Provider Zhone Technologies per la vendita delle attività relative a due linee di prodotto. Non sono stati ancora resi noti i termini finanziari dell'accordo, per ora si sa unicamente che le attività oggetto della transazione sono relative alle soluzioni Access Node e Universal Edge 9000, entrambe facenti capo alla divisione Access Solutions di Nortel. Le vendite seguono di pochi mesi l'annuncio, dato dai vertici della società canadese lo scorso maggio, dell'intenzione di voler cedere l'intero business delle soluzioni per l'accesso, nell'ambito di un più ampio progetto di ristrutturazione che costerà circa un miliardo di dollari per ciascun trimestre fiscale dell'anno in corso. Entrambe le linee di prodotti, che consentono ai carrier di erogare servizi di connessione a Internet ad alta velocità, hanno avuto un andamento altalenante nel corso degli ultimi mesi. L'acquirente è una società californiana che sviluppa prodotti per la trasmissione di voce, dati, video e che fornisce servizi di accesso alla Rete e intrattenimento agli utenti domestici americani.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here