Non demorde l’offerta dei marketplace orizzontali

Nonostante l’indubbia crisi attraversata recentemente dal settore, le piazze virtuali indipendenti dedicate agli acquisti aziendali non “strategici” continuano a essere numerose. E a offrire un paniere di prodotti e servizi a valore aggiunto, che potrebbe presto convincere le Pmi

Nati come strumenti per la commercializzazione di prodotti Mro
(Maintenance and repair operation), ovvero non direttamente connessi alle
attività "core business" dei partecipanti, i marketplace orizzontali si
rivolgono in particolare alle piccole-medie imprese, che non possiedono una
massa critica tale da poter sostenere un modello verticale. I marketplace
orizzontali permettono, inoltre, di automatizzare il processo di
approvvigionamento, cosa questa decisamente vantaggiosa per le Pmi che, a
differenza delle aziende di grandi dimensioni, non sono in grado di sostenere i
costi per realizzare reti extranet dedicate. In Internet si trovano diversi siti
che si propongono come marketplace orizzontali per il mercato italiano. Tra
questi, ne abbiamo selezionati alcuni che, a nostro avviso, rappresentano un
buon campione esemplificativo. Creato per offrire strumenti di supporto alla
negoziazione per le aziende clienti, 1City Biz (www.1city.biz)
è il mercato realizzato da i-Faber, società del Gruppo Bancario UniCredito, in
collaborazione con Erg Petroli e Oracle. Si tratta di un marketplace neutrale e
di facile utilizzo che mette a disposizione dei propri utenti servizi di
individuazione e qualifica della controparte (scouting), di system integration,
finanziari e di learning. Completa la proposta un'area dedicata a una community.
I costi di partecipazione prevedono un canone annuale e una fee sul transato.
Sviluppata dal Gruppo Finmatica, Biztob (www.biztob.com) è una
piattaforma tecnologica attraverso la quale le imprese possono effettuare
ricerche di nuovi fornitori o proporre prodotti e servizi in modo attivo. Anche
in questo caso la registrazione è d'obbligo. Le tran- sazioni possono avvenire
tramite aste dirette o inverse, oppure tramite acquisto da catalogo o richiesta
di offerta ai fornitori. Sono poi proposti servizi aggiuntivi, tra cui alcuni di
carattere informativo e di consulenza, e una bacheca con le migliori offerte che
si possono trovare in Internet. Completa la proposta una serie di servizi in
outsourcing, come, per esempio, ufficio vendite/acquisti, valutazioni d'impresa,
contatti con l'estero e logistica. Riguardo ai costi di partecipazione, per gli
acquirenti è previsto un canone annuo in base al fatturato, mentre i fornitori
hanno a loro carico una commissione dello 0,5% sulle transazioni concluse.
Business Direct (www.business.direct.it) si pone come obiettivo
quello di favorire l'incontro tra fornitori e clienti. Rivolto principalmente
alle Pmi, questo marketplace consente, infatti, di vendere o acquistare merci
appartenenti a differenti categorie: dagli alimentari all'edilizia,
dall'agricoltura ai trasporti, dai prodotti per ufficio all'editoria, fino a
fallimenti, impianti e macchinari. Dopo aver effettuato la registrazione, è
possibile accedere a due modalità di acquisto: diretta o tramite asta. Nel primo
caso chi desidera acquistare uno o più prodotti li può ottenere a un prezzo
predefinito, nella seconda situazione si può partecipare a una classica asta al
rialzo oppure effettuare la propria offerta in busta chiusa. Anche i venditori
possono scegliere di proporre le proprie merci secondo queste due modalità di
vendita, rispondendo eventualmente alle richieste di preventivo pervenute. La
compravendita di beni di spesa generale e servizi è alla base dell'offerta di
Ebixtrade (www.ebixtrade.it), un marketplace orizzontale
dedicato principalmente alle Pmi. Nel sito sono però presenti anche mercati
verticali dedicati ad alcuni settori industriali più specifici. Per poter
accedere a questa piazza virtuale è necessario effettuare la registrazione: i
costi di partecipazione prevedono un canone annuo per gli acquirenti e una quota
sulla transazione per i venditori. Alle aziende con meno di 50 dipendenti è
offerta la possibilità di provare gratuitamente il marketplace per un mese. I
prodotti in vetrina all'interno di Ebixtrade rientrano in 21 categorie
merceologiche che rappresentano i settori che tipicamente più interessano
un'azienda: hardware e software, cancelleria, telefonia, mobili e forniture per
ufficio, macchinari vari, forniture elettriche e così via. Questo marketplace
offre però anche altri tipi di servizi, come, per esempio, Asp, e-recruitment e
logistica. Gateway to Italy (www.gatewaytoitaly.it) è un
marketplace business-to-business progettato per fornire alle piccole e medie
imprese uno strumento semplice ed efficace per commercializzare online i propri
prodotti. Le aziende registrate hanno infatti la possibilità di proporre le
proprie inserzioni all'interno di una delle diverse categorie disponibili (dai
prodotti animali e vegetali ai metalli, dai veicoli di trasporto alle
attrezzature mediche e così via). Una volta inviata la propria inserzione, è lo
stesso marketplace a inoltrarne tramite e-mail una copia a tutti gli utenti
potenzialmente interessati. A questo punto fornitore e acquirente potranno
contattarsi direttamente e concludere la transazione. Oltre a favorire le
operazioni commerciali, Gateway to Italy offre anche servizi aggiuntivi, quali
consulenza bancaria, logistica e trasporti. Non mancano nemmeno l'assistenza
legale e le informazioni su eventi e fiere. Un altro marketplace orizzontale che
tratta beni e servizi di utilità generale per le piccole e medie aziende è Opla
(www.opla.it). In Opla, infatti, gli utenti possono trovare
categorie merceologiche che comprendono sia prodotti (informatica,
impiantistica, forniture per ufficio) sia servizi (logistica, selezione del
personale, formazione, Web marketing). Il meccanismo del marketplace è semplice
e intuitivo: in modo gratuito e anonimo il buyer richiede al sito un preventivo
sulla merce di suo interesse e, ancora in forma anonima, riceve le offerte
raccolte tra i fornitori aderenti al marketplace. Tra questi, l'acquirente può
scegliere tre nominativi dei quali riceverà i dati completi per decidere con chi
effettuare la transazione completa. I tre fornitori selezionati pagano a Opla.it
una quota-contatto, mentre tutte le altre fasi della tran- sazione sono
completamente gratuite. Per gli acquirenti il servizio è sempre gratuito, ma per
avvalersene è necessario effettuare la registrazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here