Nell’era dei componenti con BaanErp

La settimana prossima Baan annuncerà un rinnovamento nella propria politica prduttiva, che porterà all’annuncio di BaanErp, nuovo nome di quello che avrebbe dovuto essere Baan V e che invece sarà un’evoluzione della precedente vers

La settimana prossima Baan annuncerà un rinnovamento nella propria
politica prduttiva, che porterà all'annuncio di BaanErp, nuovo nome di
quello che avrebbe dovuto essere Baan V e che invece sarà un'evoluzione
della precedente versione IV verso un modello con framework e componenti.
La decisione riflette l'intenzione del costruttore olandese di uscire dalla
logica di una proposta monolitica, per entrare nell'era della modularità,
dove su una base produttiva andranno nel tempo a innestarsi differenti
moduli applicativi. Per i clienti, questo vorrà dire che sarà loro
possibile installare solo i componenti che effettivamente soddisferanno le
esigenze applicative del momento, anziché l'intera applicazione.
Pietra milaire del cambiamento sarà il già citato BaanErp, che sarà
disponibile probabilmente in giugno. Esso costituirà il core del nuovo
modello, sul quale si innesteranno i vari componenti. Saranno già incluse
funzioni di supply-to-order eproduzione su regole nel modulo di
manufacturing, capacità estese di Erp nel modulo di pianificazione e
scheduling, distribuzione e magazzino nel modulo di logistica, doppia
contabilità e integrazione con le applicazioni analitiche di Hyperion nel
modulo di finanza. Si aggiungerà un nuovo modulo di servizi, completamente
riscritto, che includerà help desk, gestione delle richieste di chiamata e
controllo di garanzia.
Altro pezzo fondamentale del rinnovamento Baan è l'ambiente di
modellazione applicativa Dynamic Enterprise Modeling-Strategy Execution
(Dem-Se). Questo strumento dovrebbe aiutare le strutture Edp a collegare
componenti applicative per processi di business, senza tener conto se si
tratti di software legacy o applicazioni di terze parti. Allo scopo,
BaanErp includerà la tecnologia Boi (Business Object Interface) e
l'architettura Xma (eXtended Middleware Architecture), in grado di
combinare un framework per collegare componenti Baan e prodotti di terze
parti. Si tratta, in sostanza, di interfacce applicative che consentono
l'integrazione di vari componenti e che possono essere raggruppate per
categorie specifiche, come le risorse umane, le gestione di magazzino o di
stabilimento. Il framework apre il sistema Baan anche ad applicazioni
compatibili Dcom e Corba.
In futuro, arriveranno anche un'applicazione per le vendite stand alone e
moduli configurati per mercati verticali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here