N° 123 NOVEMBRE 2003

Molta tensione e poche notizie sono emerse dalla kermesse milanese. Ma Computer Dealer & Var ha lanciato un format nuovo, particolare, che ha riscosso successo. Sono i “Faccia a faccia con il business” di cui qui avete un ricco assaggio

Il "sentiment è negativo". Il simpatico accento siciliano del
rivenditore che poco tempo fa mi confidò questa sensazione ammorbidisce
la gravità della situazione. Ma è vero: in giro c'è uno scoraggiamento
generale che fa paura. Il vendor è in "ansia di fatturato" (come
dice Enzo Cutrignelli di Digits), il distributore è stretto
nella morsa dei finanziamenti e «ormai - osserva pensieroso Paolo
Castellacci
di Computer Gross - con la triste sorte di Opengate le banche
considerano questo settore a rischio e i fidi bancari sono dimezzati». Poi
ultimo, ma non ultimo anello della catena, viene il rivenditore.
Grande o piccolo che sia, si imbatte in un cliente difficile e sempre più
dal "braccino corto", mentre ha il fiato del fornitore sul collo. Tant'è
che alla domanda "ma è più difficile trattare con il cliente
o con i fornitori" Roberto Bosco, responsabile acquisti
e marketing del corporate dealer Bellucci di Torino, risponde: «Con
i vendor»
. Non lo dubitiamo. Lo Smau di quest'anno è stato anche
questo: un sentir di voci un po' agitate, tendenzialmente non molto contente.
Volavano smentite, si rincorrevano nuove nomine.

Actebis ha preso molto spazio. Il momento è delicato. C'è un passaggio
di proprietà sui generis. E non è detto, fino alla fine, che Joe
Hemani, Ceo dell'inglese Westcoast, riesca in questa operazione. Inglesi e tedeschi
non sono mai andati molto d'accordo. Altra posizione l'ha presa Giambattista
Brevi
, smentendo le voci che parlavano di un possibile acquisto da parte
del Gruppo bergamasco di Elettrodata. «In questo momento - ha ammesso
Brevi - queste operazioni finanziarie non sono neppur ben viste».
Esprinet, molto presa dalle evoluzioni dell'Ewg, ha annunciato anche il ritorno
al marchio Comprel, sotto la cui egida ora passerà tutto il business della
componentistica industriale.

Noi di Computer Dealer & Var, intanto, siamo rimasti molto soddisfatti di
come sono andati i nostri "nuovi" appuntamenti. Li abbiamo battezzati
Faccia a faccia con il business perché abbiamo fatto incontrare tre protagonisti
di questo mercato, e seduti uno accanto all'altro li abbiamo fatti discutere
sui temi della distribuzione. Per una volta (anzi, per sei incontri) un rivenditore,
un distributore e un vendor si sono trovati a dialogare dal vivo. E di cose interessanti
ne sono venute fuori. Nelle pagine seguenti avrete modo di constatare voi stessi.

E poi non finisce qui. L'appuntamento sarà mensile. Gli incontri
continueranno qui in redazione. E un giorno, magari, toccherà anche a voi
esserne protagonisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here