MWC 2011: Una million dollar Nokia

Parte come Oem l’accordo volto a generare il terzo polo degli smartphone. Elop prevede flussi miliardari, probabilmente in arrivo l’anno prossimo.

“Miliardi, non milioni” è l'ordine di grandezza dei vantaggi in euro che Nokia si aspetta dall'accordo su Phone 7, ha dichiarato Stephen Elop, Ceo di Nokia, ad un evento per la stampa che ieri sera ha anticipato l'apertura del Mwc di Barcellona.
L'azienda finlandese ha inoltre confermato di aver considerato Android come piattaforma, anche per il corteggiamento di Google, ma di aver preferito Microsoft per evitare un duopolio mondiale.

La partnership opererà inizialmente come un accordo Oem, per cui Nokia pagherà a Microsoft delle fee di uso del software. Elop ha sottolineato il significativo “trasferimento di valore” in termini finanziari per la contemporanea riduzione delle spese operative e l'aumento delle entrate atteso dall'uso delle piattaforme di ricerca e advertising del partner di Redmond, inoltre poggiati sulle Ovi Maps e sull'inserimento di Ovi Store nel più ampio marketplace atteso per WP7. Sommati insieme, i risultati dovrebbero portare i miliardi di euro di cui in apertura. Per ora il mercato non ha intuito questo punto e il titolo Nokia ha perso il 15% circa.

I flussi in ingresso non diventeranno sostanziosi prima dell'anno prossimo, però, visto che il primo dispositivo con il nuovo sistema è atteso non prima della fine dell'anno. Sempre in chiusura del 2011 era atteso il primo Nokia con MeeGo, il sistema pensato con Intel ed annunciato allo scorso MWC. “Per ora il supporto a Symbian non verrà annullato”, ha detto il senior Vp Jo Harlow, annunciando una successiva “transizione da gestirsi con la massima attenzione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here