Msi alla ricerca di una migliore visibilità. Anche in Italia

La società fa leva sui partner italiani per rafforzare la sua immagine.

13 ovembre 2002 Msi intende rafforzare la propria immagine di manufacturer a livello globale e incrementare la visibilità del marchio. Conosciuta ai più per la sua ampia produzione di schede madri, Msi oggi intende acquistare maggiore visibilità anche e soprattutto a livello di cliente finale, e si appresta a lanciare alcuni nuovi dispositivi a tecnologia Bluetooth e prodotti di storage ottico. Fondata nel 1986, Msi è uno dei top five nel ranking globale dei produttori di mainboard e schede grafiche. L'azienda, con sede a Taipei, ha sviluppato una decisa politica di espansione, aprendo l'anno scorso l'unità produttiva di Baoan, Cina, alla quale si affianca il centro di produzione e R&D in fase di completamento a Kunshan, la cui entrata a pieno regime (prevista per il 2003) è destinata a portare la produzione dai 13,48 milioni di mainboard di quest'anno ai 15,6 previsti per il 2003.
Per quanto riguarda il mercato italiano, i progetti di Msi prevedono una decisa espansione: "Attualmente - dichiara Sonia Lan, responsabile commerciale della società taiwanese per Spagna e Italia - il nostro market share supera di poco il 10%. Abbiamo, però, grandi ambizioni: entro il 2003 intendiamo raggiungere il 20% e, almeno per quanto riguarda le motherboard, conquistare il secondo posto fra i component vendor. Come? Innanzi tutto abbiamo una grande fiducia nei nostri partner Cdc Point, E-Group, Microtek, Silverstar e Brevi. Li aiuteremo con campagne localizzate e finalizzate allo sviluppo di un'immagine sempre più presente del brand Msi. Mi rendo conto che il feeling generale del mercato non è dei migliori e che tutti parlano di crescita zero. Ma, per quanto ci riguarda, abbiamo aspettative molto positive".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here