Mercato dei chip, analisti in disaccordo

Benché prevista per il 2002, la crescita del settore varia considerevolmente a seconda della società di analisi a cui si domanda una previsione

Sebbene gli analisti di mercato concordino
nell'etichettare il 2001 come 'annus horribilis' per il mercato dei chip, i
pareri sulla ripresa del settore - fissata per il 2002 - portano con sé
un'importante discrepanza sulla dimensione della crescita. Se da una parte
Gartner Dataquest prevede che, nel corso del prossimo anno, a livello globale si
registrerà un aumento del 3%, la società di ricerca Vlsi parla di un ben più
sostenuto 23%. Tra le motivazioni a supporto di una tale crescita, la fiducia
generale dei vendor di mercato, la ciclicità del settore - in crisi dal 2000 -,
e l'iniezione di denaro operata dalla Fed che in quest'ultimo periodo ha
immesso un 20% di liquidità in più nell'economia statunitense.
Del tutto in
disaccordo, Gartner Dataquest sottolinea invece come gli attacchi terroristici
dello scorso 11 settembre abbiano inesorabilmente posticipato alla seconda metà
del prossimo anno la ripresa del mercato in Usa, e all'inizio del 2003 quella
del resto del mondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here