Lucent, Emc, Ibm e Sun: una rete al tuo servizio

Lucent Technologies ha dato corso a una partnership con società come Emc, Ibm e Sun Microsystems. Obiettivo: il supporto congiunto di servizi integrati di connettività a larga banda e data center mirati al segmento in costante crescita de …

Lucent Technologies ha dato corso a una partnership con società come
Emc, Ibm e Sun Microsystems. Obiettivo: il supporto congiunto di
servizi integrati di connettività a larga banda e data center mirati
al segmento in costante crescita dei service provider di nuova
generazione, quelli che Lucent stessa definisce "Cybercarrier".
Sull'onda di un marcato fabbisogno di infrastrutture sempre più
efficienti e veloci, il Cybercarrier tipo offre servizi di Web
hosting, spazio su server e trasporto rivolgendosi a sua volta a
application service provider, Isp, server farm e altri protagonisti
dell'economia in rete. Con la collaborazione dei suoi nuovi partner,
Lucent intende sviluppare un'offerta comprendente software, sistemi
server, memorie di massa e apparati di connettività. Questa offerta,
ha spiegato un portavoce, verrà inquadrata nell'ambito della
Cybercarrier Reference Architecture concepita per i data center e le
reti gestite da Lucent e attraverso le divisioni servizi
professionali di Lucent e dei Global Services di Ibm.
L'iniziativa abbraccia anche la creazione di svariati laboratori
destinati alle verifiche di interoperabilità e alla certificazione
dei servizi. La fase iniziale di queste attività di testing avrà
luogo nei laboratori Lucent di Holmdel; altri centri verranno
costituiti a Hilversum, in Olanda, a Norimberga e a Tokyo. Nell'arco
dei prossimi tre anni, il mercato dei servizi professionali richiesti
dai Cybercarrier subirà una crescita esponenziale e determinati
utenti si aspettaranno da Internet una serie di prestazioni e
applicazioni ancora più estese e affidabili. Entrando nel dettaglio
dei sistemi coinvolti, Emc sottoporrà alle prove di interoperabilità
le serie Symmetrix 8000 e Connectrix di sistemi di memoria
centralizzata e il file server della famiglia Celerra. Lucent e Ibm
provvederanno a certificare i server e le piattaforme Db2, WebSphere
e MQSeries e altri prodotti Ibm, Tivoli e Lotus. Lo stesso avverrà
per i server e i sistemi di storage di Sun Microsystems.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here