Lo storage nel carrello della spesa

Al canale degli assemblatori e dei dealer, che supporta con un nuovo programma Seagate affianca ora anche la Gds in attesa di prendere contatti anche con la Gdo

Dicembre 2005, Dealer con vocazione all'assemblaggio, integratori
veri e propri e, adesso, anche Grande distribuzione. Il canale di Seagate si
diversifica per incontrare le esigenze di un pubblico sempre più vasto,
che si sta spostando anche in direzione dell'utenza consumer. Un canale che
il vendor, che non ha uffici in Italia, gestisce attraverso la collaborazione
dei propri distributori, tra cui Actebis, Bell Microproducts, Deltos, Ingram
Micro e Tech Data. «Per ora il gruppo è al completo -
assicura Fulvio Innocente, channel sales representative della società
-. Se proprio qualche altro distributore si aggiungerà in futuro,
sarà comunque uno specializzato in storage. Intanto ci stiamo indirizzando
alla Gds, anch'essa fornita attraverso i nostri distributori, Actebis e Ingram
in particolare»
. Intanto hanno incominciato con Euronics, ma l'intenzione
è di spostarsi anche verso la Gdo. Tra i prodotti che la società
prevede di mettere sugli scaffali dei supermercati c'è il Pocket Drive
da 2,5 e da 5 Giga, e il Portable Drive, che riesce ad accumulare dati fino
a 40 o addirittura a 100 Giga.
«Alla Gds indirizziamo prodotti semplici per il back up, mentre l'offerta
che proponiamo ai dealer è complementare, puntando soprattutto sui prodotti
da integrazione, bare drive da assemblatori».

Dealer che il vendor supporta attraverso il Seagate partner program, interamente
gestito via Internet. Il programma, esistente già da due anni, è
stato recentemente rinnovato: un nuovo sito Web non più statico, ma dinamico
e, soprattutto, in lingua italiana. «Abbiamo voluto rendere il nuovo
sito una vera piattaforma per la diffusione delle informazioni
- dettaglia
Innocente -. La dinamicità che lo distingue da quello passato consente
di proporre periodicamente promozioni ai dealer che vi si accreditano tramite
password (prima l'accesso era libero), informarli attraverso newsletter, fornire
supporto marketing e formativo»
. Il nuovo programma offre, inoltre,
supporto pre e post vendita, la possibilità di avere prodotti in anticipo
per la valutazione a prezzi scontati e materiale per il merchandising. Chi assembla,
invece, trova supporto nel programma Channel Oem, indirizzato a chi produce
circa 15mila pc all'anno e che integra i prodotti del vendor all'interno delle
loro macchine.
Aziende del calibro, per esempio, di Comex, Frael e Intercomp. Queste possono
avere prodotti in prova e hanno un vero e proprio contratto con Seagate, che
li segue direttamente per le attività marketing, demandando, comunque,
la vendita ai distributori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here