L’Italia dei pc cresce del 2,2%

I dati Gartner relativi all’ultimo trimestre dell’anno.

Ci sono Acer e Hp in testa alla classifica dei produttori di pc in Italia nel quarto trimestre dello scorso anno.

Lo ha reso noto Gartner, presentando i risultati preliminari di chiusura 2009 e relativi sia all'area Emea, sia a quella Italia.

Negli ultimi tre mesi dell'anno in Italia si sono venduti 2,110 milioni di pc, con un incremento del 2,2% rispetto al pari periodo dell'anno precedente.
Un risultato leggermente al di sotto della media Emea, che complessivamente cresce del 4% a 20,2 milioni di pc, ma comunque incoraggiante dopo un anno in negativo.

La classifica dei primi 5 vendor vede, come accennato, in prima posizione Acer, con 635.770 unità, pari a una share del 30,1% e a una crescita del 14,5%, seguita da Hp, ferma a 473.541 macchine, in questo caso in calo del 23,5%.
Terza e quarta posizione spettano rispettivamente ad Asus e Apple. La prima con 312.869 macchine segna un +40,5%, mentre per Apple le 112.388 unità vendute rappresentano una crescita del 47,6% e una share del 5,3%.
Al quinto posto si colloca infine Samsung che con poco più di 105.000 macchine, mette a segno addirittura un +99,9% anno su anno.

Per quanto riguarda l'intera area Emea,

Gartner sottolinea come dopo un anno difficile per la prima volta nel quarto trimestre i tre principali Paesi della regione chiudono con un segno positivo, addirittura meglio di quanto inizialmente previsto, ancora una volta grazie alla domanda proveniente dal mondo consumer e a una buona execution da parte dei vendor capaci di indirizzare la propensione all'acquisto dei loro clienti.

Per quanto riguarda la classifica dei produttori, Gartner assegna ad Acer il primo posto, con 4,673 milioni di unità consegnate, pari a una share del 23,1%, in crescita del 33,9% rispetto al pari periodo dell'anno precedente.
La segue Hp, scesa al secondo posto con 4,311 milioni di unità, in questo caso in calo del 7,5% anno su anno.
La terza posizione spetta a Dell, che contiene il regresso a un -1,4% a 2 milioni di unità, pari a una share del 9,9%, seguita da Asus, che con 1,631 milioni di macchine registra un confortante +9,4%.
La quinta posizione, infine, è di Toshiba con 1,259 milioni di unità, anche in questo caso in calo dell'1,4%.
Gartner evidenzia come al di fuori dei primi cinque posti in classifica, Apple, Samsung, Lenovo e Sony abbiano registrato crescite interessanti, qualificandosi dunque come competitor da non sottovalutare per i top player.

Gartner sottolinea tuttavia come sia giunto il momento di una ripresa della domanda da parte del mercato professionale: ”deve ripartire un mercato di sostituzione e Windows 7 può fungere da catalizzatore”, sostiene la società di ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here