L’INPS modifica il pagamento dei contributi volontari

L’Istituto di previdenza sociale ha introdotto alcune innovazioni volte a velocizzare le operazioni di pagamento, privilegiando la via telematica. Eccole nel dettaglio.

In linea con quanto previsto dall’’articolo 8, comma 1 del
decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 184, che demanda agli enti
previdenziali presso i quali è previsto il regime di prosecuzione volontaria la
scelta della modalità di versamento dei contributi volontari, l’INPS ha modificato la scorsa
settimana le modalità di pagamento dei contributi volontari.

A fronte di ciò. ora possono essere
usate quattro differenti vie: La prima consiste nel pagamento tramite bollettino MAV, che può avvenire mediante
avviso, senza commissioni aggiuntive se pagato presso una qualunque banca. Nella
fase introduttiva, l’Inps provvederà all’invio a tutti i prosecutori volontari
di quattro MAV utili per il pagamento dei contributi relativi all’anno 2011.

La seconda modalità è quella online nella sezione servizi per il
cittadino sul sito http://www.inps.it,
utilizzando la carta di credito per perfezionare il pagamento. Per accedere al
servizio, sia per la stampa del MAV che per il pagamento online, è richiesta l’autenticazione
mediante codice fiscale e codice prosecutore in caso di singola autorizzazione oppure
codice fiscale e PIN in caso di più autorizzazioni.

La terza modalità prevede al
possibilità di pagare i contributi telefonando
al numero verde
gratuito
803.164, utilizzando la carta di credito.

L’ultima via è quella del rapporto interbancario diretto (RID),
con addebito su conto corrente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here